Contenuto sponsorizzato

Giulia Zanotelli in Val di Non fa il pieno di voti e va a Roma: "Resterò la ragazza semplice delle valli"

Un risultato inaspettato per la giovane madre nonesa, che si mette alle spalle nel collegio di Trento la candidata Mariachiara Franzoia, favorita della vigilia della tornata elettorale: "Siamo in vantaggio di circa 4 mila voti e il centrodestra prevale ovunque"

Di Ilenia Morreale - 05 marzo 2018 - 18:12

TRENTO. "Siamo in vantaggio di circa 4 mila voti e il centrodestra prevale ovunque sul centrosinistra", queste le prime parole di Giulia Zanotelli in testa nel collegio di Trento e pronta a sbarcare a Roma. 

 

Un risultato inaspettato per la giovane madre nonesa, che si mette alle spalle la candidata Mariachiara Franzoia, favorita della vigilia della tornata elettorale. 

 

Un risultato inatteso e il centrodestra che sbaraglia la concorrenza.

Una vittoria che possiamo definire storica, sopratutto per il risultato eccellente ottenuto in Val di Non. A Cles il centrodestra ha vinto in tutte le sezioni. A Livo, mio paese d'origine, il risultato è stato clamoroso: ci siamo aggiudicati 296 preferenze, 207 delle quali sono andate alla Lega.

 

Si profila una vittoria che potremmo definire schiacciante su un centrosinistra, che a Livo, al momento, ha ottenuto solamente 127 preferenze. Quali le ragioni di questo cambiamento di rotta, in un territorio che da sempre predilige il centrosinistra?

La gente è stanca.  Il centrosinistra predilige sempre gli immigrati, mentre le esigenze dei cittadini Trentini vengono sempre dopo. La popolazione è stufa di queste decisioni calate dall'alto, come nel caso dei tagli alla sanità e alla chiusura dei punti nascita, e si sono ribellati. Noi lavoriamo con costanza sul territorio da anni e questo ha ripagato. 

Come si immagina questa esperienza a Roma come parlamentare?

Se questa esperienza a Roma ci sarà, adesso è ancora presto per dirlo, cercherò di restare la stessa ragazza semplice che viene dalle valli.

 

Quali saranno le vostre priorità?

Le valli, il territorio, il rilancio delle imprese e dell'economia, la città. Guarderemo all'aspetto nazionale, senza scordare da dove veniamo.

 

Come vive la sua famiglia questa possibile vittoria?
Sono più entusiasti di me. Ma la cosa che mi rende più felice sono tutti i messaggi ricevuti dalle persone. Tutte quei cittadini che hanno riposto fiducia in me e che mi sostengono.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato