Contenuto sponsorizzato

Mancano dieci giorni alle elezioni e il Pd altoatesino si spacca, quattordici gli ammutinati

Si dimettono i dem Luigi Tava e Debora Pasquazzo. Ma ora i bizziani potrebbero seguire in massa. Intanto il re degli 8mila Messner si schiera dalla parte di Boschi

Pubblicato il - 21 February 2018 - 12:55

BOLZANO. Bufera in casa Partito democratico. A dieci giorni dalle elezioni, il Pd altoatesino si spacca. Quattordici esponenti, espressione della minoranza che fa capo a Roberto Bizzo, hanno annunciato l'uscita dalla forza politica.

 

Tra gli altri lasciano l'assessora di Bolzano Monica Franch e l'assessore del Comune di Ora Luigi Tava, ma anche gli attuali consiglieri comunali a Mauro Randi (Bolzano) e Debora Pasquazzo (Laives) e Miriam Canestrini della segreteria provinciale.

 

Il nodo riguarda la candidatura, 'imposta dall'alto', di Gianclaudio Bressa e Maria Elena Boschi nel collegio Bolzano-Bassa Atesina. Intanto spunta un fan a sorpresa dell'ex sottosegretaria, cioè Reinhold Messner (Continua a leggere su Salto.bz).

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
08 febbraio - 05:01
Fra incongruenze e accuse reciproche in Consiglio provinciale è andata in scena una battaglia su date e numeri attorno alla mancata assegnazione [...]
Cronaca
07 febbraio - 20:18
Le lunghe operazioni portate avanti dai pompieri nei tre giorni necessari a spegnere le fiamme nei boschi sopra Marlengo, tra chi ha dovuto rompere [...]
Politica
07 febbraio - 19:05
La polemica è legata all'iniziativa del Bellunese, presente a Casa Sanremo, anche con risorse attinte dal Fondo dei Comuni confinanti. L'assessore [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato