Contenuto sponsorizzato

Maria Elena Boschi torna nella "sua" Bolzano: ''Quello altoatesino il modello a cui guardare, altro che i sussidi''

La deputata del Pd dopo l'elezione è ritornata in Alto Adige e ha partecipato a un incontro a porte chiuse del partito. Si è tolta anche qualche sassolino dalla scarpa. Ecco cos'è successo

Pubblicato il - 07 aprile 2018 - 11:04

BOLZANO. Maria Elena Boschi lo aveva promesso "non sparirò dopo le elezioni" e ieri è tornata nel "suo" Alto Adige a Bolzano dove ha partecipato a un'assemblea del Pd. A seguirla i giornalisti di Salto.bz, con il quale collaboriamo, e a loro ha spiegato che è proprio l'Alto Adige il modello a cui ispirarsi, territorio capace di primeggiare con lavoro e impegno, modello opposto a quello promosso dai 5 Stelle.

 

"Noi continuiamo a credere che ai giovani senza un lavoro dobbiamo dare l’opportunità di un lavoro - ha detto - non il reddito di cittadinanza, e lo dico a maggior ragione qui in Alto Adige dove c’è un modello di alternanza scuola lavoro che funziona, dove c’è un investimento nella battaglia contro la disoccupazione giovanile, nella formazione professionale e i risultati si vedono. Quindi io credo che il modello a cui guardare sia questo e non i sussidi". 

 

QUI IL SERVIZIO COMPLETO

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato