Contenuto sponsorizzato

E' Sergio Divina il presidente del Centro servizi Santa Chiara, svolgerà il ruolo gratuitamente

La numero due dell'ente di via Santa Croce è, invece Sandra Matuella. In consiglio siedono anche Daniele Lazzeri, Paolo Dalla Sega e Maurizio Cau. Per il Collegio dei revisori dei conti sono stati nominati Alessandro Giarolli, Andrea Tamanini e Lucia Corradini. Il Cda resterà in carica per i prossimi cinque anni

Di L.A. - 31 ottobre 2019 - 17:26

TRENTO. E' Sergio Divina il nuovo presidente del Centro servizi culturali Santa Chiara di Trento. La numero due dell'ente di via Santa Croce è, invece Sandra Matuella. In consiglio siedono anche Daniele Lazzeri, Paolo Dalla Sega e Maurizio Cau. Per il Collegio dei revisori dei conti sono stati nominati Alessandro Giarolli, Andrea Tamanini e Lucia Corradini. Il consiglio d'amministrazione e il Collegio dei revisori resteranno in carica per cinque anni, mentre il presidente del Cda svolgerà il suo ruolo gratuitamente

 

Il via libera nella Prima commissione in Provincia era arrivato nella giornata di mercoledì 30 ottobre con il semaforo verde arrivato a tutte e nove le candidature presentate per tre posti nel Cda del Centro servizi culturali Santa Chiara. Come previsto dalla legge provinciale sulla cultura (numero 15 del 2007), la Giunta, che per questo incarico ha proposto due nomi, può scegliere anche il terzo nella rosa degli altri sette che a maggioranza l’organismo consiliare ha ritenuto idonei.

 

Quattro i voti a favore espressi dai commissari della Lega (Ivano Job e Denis Paoli), da Claudio Cia (Agire) e dalla presidente della Commissione, Vanessa Masè (La Civica), mentre ai "Sì" sulla candidatura di Agostino Carollo si è aggiunto anche Alex Marini del Movimento 5 Stelle.

 

Tre i voti contrari – Marini, Paolo Ghezzi di Futura e Giorgio Tonini del Pd – alla candidatura dell’ex senatore leghista Sergio Divina, tra i due nominativi proposti dalla Giunta (l’altro è quello dell’ex giornalista della Rai Walter Perinelli). Tonini ha esteso il suo "No" anche a tutti gli altri nominativi, mentre Ugo Rossi del Patt si è sempre astenuto.

 

Disco verde con 4 "Sì" anche alla candidatura di Perinelli che ha ricevuto 2 "No" (Tonini e Ghezzi) e 2 voti di astensione (Rossi e Marini). Ghezzi si è astenuto sui nomi di Carollo e Gardin, a suo avviso gli unici con un curriculum che si avvicina al profilo richiesto, esprimendosi invece contro tutte le altre candidature.

 

Motivo dei voti a sfavore espressi dalle minoranze: la mancanza delle competenze e delle esperienze adeguate per poter ricoprire l’incarico nel componente del cda rispetto a quelle richieste dalle leggi provinciali, la 10 del 2010 sulle nomine e la 7 del 2015 sulla cultura negli articoli riferiti al Centro servizi Santa Chiara. E il potenziale conflitto di interesse politico nel caso di Divina.

 

 

Alla fine, su proposta dell’assessore Mirko Bisesti sono stati nominati i membri del Consiglio di amministrazione e i componenti del Collegio dei revisori dei conti del Centro servizi culturali Santa Chiara di Trento: presidente Sergio Divina e vice presidente Sandra Matuella, quindi Daniele Lazzeri, Paolo Dalla Sega e Maurizio Cau, membri del Consiglio. 
 

Tra i compiti primari dell’Ente ci sono quelli di programmare e promuovere l’offerta culturale nell’ambito dello spettacolo; organizzare iniziative, anche per quanto riguarda la produzione teatrale, musicale, cinematografica e audio visuale; realizzare manifestazioni e iniziative promosse da soggetti pubblici e privati, comprese le iniziative culturali di rilevanza provinciale richieste dalla Provincia.

 

Il Centro, inoltre, anche fuori dalle strutture individuate può organizzare su incarico di soggetti pubblici e privati specifiche attività culturali. All'ente è affidato anche il compito di promuovere forme di coordinamento della propria offerta culturale con quella organizzata da altri soggetti pubblici e privati e in particolare con le associazione di enti pubblici operanti nell’ambito della produzione e della circuitazione di spettacoli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 05:01

Ad alcuni sanitari, invece della prima dose del vaccino, è stata somministrata per errore una semplice soluzione fisiologica. Ora, anziché presentarsi per il richiamo dovranno essere sottoposti a un test sierologico per capire chi ha ricevuto il vaccino e chi no

21 gennaio - 19:47

Sono 279 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 40 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 27 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

21 gennaio - 20:22

L'albergo su corso Rosmini nel centro storico della città della Quercia resta operativo e cerca di reggere un mercato profondamente stretto e diverso. Marco Zani: "Cerchiamo anche di mettere in rete le peculiarità della zona, la vicinanza del Monte Baldo, la Campana dei caduti e i musei, così come le tante possibilità offerte dalla Vallagarina. Ideato offerte speciali per fa lavorare anche il ristorante la sera"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato