Contenuto sponsorizzato

Schützen, Primon all'attacco: ''Il mondo ricorda Hofer, ma a Trento neanche una piazza. Qui c'è Battisti ovunque e si danno 4 milioni agli alpini''

La Schützenkompanie a Mantova per i 209 anni dalla morte del combattente tirolese. Il comandante: ''Il Patt non ha preso in mano la storia locale, fatto grave. La nuova giunta? Dipende da Milano''

Pubblicato il - 17 febbraio 2019 - 18:54

TRENTO. La morte di Andreas Hofer, per mano degli uomini di Napoleone, avvenne il 20 febbraio 1810. Una data che negli anni è divenuta quella delle commemorazioni del comandante tirolese da parte degli Schützen. Un appuntamento in vista del quale la compagnia Schützen di Trento ha organizzato (oggi) una trasferta a Mantova per deporre come ogni anno una corona ai piedi del monumento ad Hofer ospitato nel parco della Cittadella. E non manca, a lato dell'iniziativa, la stoccata alla città di Trento e alla politica del comandante della Schützenkompanie Paolo Primon: "In tutto il Tirolo si commemora Andreas Hofer, a Merano naturalmente c'è una grandissima manifestazione, a Mantova un'altra. A Trento? Non c'è niente per un eroe del Tirolo".

 

Queste parole Primon le ha affidate sabato sera, prima di partire alla volta della città lombarda, a un video pubblicato sul proprio profilo di Facebook. "A Mantova - dice rivolto alla telecamera - ci sarà tutta la compagnia con molti sostenitori, abbiamo riempito un pullman. La città di Mantova ha fatto il museo ad Andreas Hofer, c'è il monumento perché l'hanno ucciso lì. A Bolzano c'è qualcosa per Andreas Hofer, lo stesso ad Innsbruck. A Trento non c'è niente, nessuno parla, nessuno sa, a parte noi soliti appassionati che continuiamo ad andare avanti con la sua storia e a scriverne su Internet".

 

Sempre nel video segue un riferimento alla letteratura d'Oltralpe: "Anche nel resto del mondo abbiamo tanti sostenitori. Per posta l'altro giorno ci è arrivato un regalo dalla Francia di un tirolese emigrato lì (le parole sono accompagnate dall'immagine del testo "Le chouan du Tyrol: Andreas Hofer contre Napoléon" di Jean Sévillia, ndr). Anche in Francia scrivono i libri su Andreas Hofer, in francese parlano di lui". Quindi la stoccata: "Non esiste il Tirolo senza Trento. Maximillian I è stato incoronato imperatore a Trento. Mi piacerebbe fare il sindaco di Trento per iniziare a insegnare un po' di storia ai trentini: è veramente una cosa vergognosa che non sappiamo niente".

 

Raggiunto al telefono dopo la commemorazione durante la quale i componenti della compagnia trentina degli Schützen hanno ascoltato il discorso di Rodolfo Signorini e preso parte all'esecuzione della "Salva d'onore" con fucili a salve, Primon se la prende con la politica: "Dappertutto ci sono manifestazioni e musei per Andreas Hofer - dice - a Bolzano, a Innsbruck, a Mantova. Ma Trento si è dimenticata di dedicargli una piazza. Ci vuole una politica che prenda in mano la storia di Trento. Non lo ha fatto il Partito autonomista trentino tirolese nella scorsa legislatura ed è gravissimo. I tirolesi sono tanti: dopo l'adunata degli alpini abbiamo venduto 700 bandiere in tutto il Trentino. Per strada incontro dei ragazzi anche di 25 anni che mi fermano e mi chiedono una bandiera".

 

Un tema che la compagnia Schützen di Trento ha fatto presente anche dopo l'inizio della nuova legislatura? "Non mi interessa parlare con la nuova giunta - risponde Primon - se deve telefonare a Milano per chiedere le autorizzazioni a fare qualcosa. Quella trentina era la popolazione più antifascista in assoluto. Ora deve recuperare la sua identità. I Trentini si sono venduti per soldi".

 

Segue poi un attacco rivolto all'amministrazione comunale di Trento: "In città c'è Battisti ovunque, ma non Hofer. È dal 1999 che chiediamo di poter restaurare a spese nostre l'ex Casino di tiro al bersaglio di corso Buonarroti. Vogliamo farci un piccolo museo su Andreas Hofer, ci aiuterebbero anche dall'Austria. Ma niente. E poi si danno 4 milioni di euro agli alpini".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 maggio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 maggio - 06:01

Dure le parole dei consiglieri provinciali di Futura e Movimento 5 stelle: "Sproporzionato e allarmante sbilanciamento degli organi legislativi a favore della giunta provinciale. Pressioni agli addetti degli uffici stampa della Provincia per scrivere il meno possibile e filtrare le informazioni"

18 maggio - 12:43

L'attesa per lo studio di fattibilità della società concessionaria della A31 sull'ipotesi di collegamento stradale tra Lastebasse in Veneto e Rovereto sud è di tre mesi. Una conferma che è arrivata nell'incontro di giovedì 16 maggio scorso tra il presidente della Provincia e i sindaci della Vallagarina

19 maggio - 09:32

L'incidente è avvenuto ieri sera. L'uomo è stato trasportato in elicottero al Santa Chiara. Il traffico sulla strada statale 612 è stato fermato per consentire i soccorsi 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato