Contenuto sponsorizzato

Commercialisti, bufera su Saviano. Conzatti: ''Se sa qualcosa denunci nei luoghi competenti'', de Bertoldi presenta un'interrogazione parlamentare

Per la senatrice trentina di Italia Viva "Una generalizzazione inaccettabile" quella di Roberto Saviano. L'esponente di Fratelli d'Italia attacca anche il Governo. Le parole dello scrittore durante la trasmissione “Che tempo che fa” condotta da Fabio Fazio

Di gf - 25 maggio 2020 - 17:33

TRENTO. “Sono parole inaccettabili, serve rispetto per le professioni”, è bufera su Roberto Saviano dopo le parole pronunciare nel corso del programma di Rai Due “Che tempo che fa” condotto da Fabio Fazio. Critiche sono arrivate da ambedue gli schieramenti e anche dai parlamentari trentini, da un lato Donatella Conzatti di Italia Viva, dall'altro di senatore Andrea De Bertoldi di Fratelli d'Italia.

 

Durante la trasmissione, alla domanda del conduttore, che gli ha chiesto come fa la criminalità organizzata a trovare i propri 'clienti', lo scrittore ha risposto: “Semplicemente segue il percorso dei soldi”. A un certo punto, ha continuato, quando un’azienda inizia ad andare in crisi, “loro avvicinano i commercialisti”.

 

“Il commercialista, cioè una persona di cui ti fidi, spesso ti dice 'c’è quella società, c’è quella persona che è interessata'. Quando non è quella strada, perché hai la fortuna di avere dei professionisti seri, ce ne sono altre: le banche, il consulente che ti dice di andare in quel posto piuttosto che in un altro”.

 

 

Parole che in molti hanno interpretato come un attacco frontale alla categoria dei commercialisti.  “Una generalizzazione inaccettabile quella di Saviano. Ma anche la Rai, televisione pubblica, non fa un servizio al Paese” ha spiegato la senatrice Conzatti. “Proprio nel momento in cui si devono esaltare le competenze e fare rete – ha continuato in un post sui social - con quelle professioni che si dotano di codici deontologici ferrei, una sparata ad alzo zero come questa, va rinviata al mittente con sdegno. Se c’è qualcuno che non segue la legalità lo si denunci nei luoghi competenti, ma la categoria non si tocca”.

 

Ad attaccare Saviano e il Governo è anche il senatore di Fratelli d'Italia, Andrea De Bertoldi, coordinatore della Consulta parlamentari commercialisti. “Il governo Conte, che ha ormai dichiarato guerra a circa due milioni di liberi professionisti italiani discriminandoli sia nelle modalità di accesso ai sussidi, sia negando loro la possibilità di accedere al fondo perduto col disegno di legge rilancio – ha spiegato in una nota - ha ieri ‘assoldato’ pure in prima serata Rai il numero uno degli insinuatori di apparato, Roberto Saviano, per infamare di fatto un’intera categoria di professionisti, i commercialisti, che non si rassegnerebbero a subire silenziosamente le angherie di questo governo”.

 

Il senatore De Bertoldi ha fatto sapere che presenterà oggi un’interrogazione ai ministri competenti per il servizio andato in onda. “E' innegabile – afferma - che questo atteggiamento del governo, e quindi attribuibile all’intera maggioranza Pd- M5S, sia inaccettabile ed inqualificabile”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 11:55

Tovaglie e stoviglie stese a terra per una manifestazione ordinata e silenziosa: “Vogliamo ribadire con chiarezza che il settore dei pubblici esercizi e della ristorazione sta soffrendo in modo pesantissimo le limitazioni imposte dalla normativa anti-covid”

28 ottobre - 11:55

La Francia sta vivendo una situazione drammatica con centinaia di morti al giorno e addirittura oltre 50 mila contagi segnalati domenica. Questa sera l'annuncio di Macron. Si cerca di tenere aperte le scuole elementari ma per bar, ristoranti e negozi pare arrivare la chiusura definitiva 

28 ottobre - 11:41

Una recrudescenza dell'epidemia importante e il presidente Arno Kompatscher si è trovato a firmare diverse ordinanze per cercare di fronteggiare la diffusione di Covid-19, il governatore ha fatto anche un appello: "Ci troviamo di fronte alle settimane decisive per interrompere la catena dei contagi. E' fondamentale fermare la diffusione del virus per tutelare scuola e lavoro”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato