Contenuto sponsorizzato

Commercialisti, bufera su Saviano. Conzatti: ''Se sa qualcosa denunci nei luoghi competenti'', de Bertoldi presenta un'interrogazione parlamentare

Per la senatrice trentina di Italia Viva "Una generalizzazione inaccettabile" quella di Roberto Saviano. L'esponente di Fratelli d'Italia attacca anche il Governo. Le parole dello scrittore durante la trasmissione “Che tempo che fa” condotta da Fabio Fazio

Di gf - 25 May 2020 - 17:33

TRENTO. “Sono parole inaccettabili, serve rispetto per le professioni”, è bufera su Roberto Saviano dopo le parole pronunciare nel corso del programma di Rai Due “Che tempo che fa” condotto da Fabio Fazio. Critiche sono arrivate da ambedue gli schieramenti e anche dai parlamentari trentini, da un lato Donatella Conzatti di Italia Viva, dall'altro di senatore Andrea De Bertoldi di Fratelli d'Italia.

 

Durante la trasmissione, alla domanda del conduttore, che gli ha chiesto come fa la criminalità organizzata a trovare i propri 'clienti', lo scrittore ha risposto: “Semplicemente segue il percorso dei soldi”. A un certo punto, ha continuato, quando un’azienda inizia ad andare in crisi, “loro avvicinano i commercialisti”.

 

“Il commercialista, cioè una persona di cui ti fidi, spesso ti dice 'c’è quella società, c’è quella persona che è interessata'. Quando non è quella strada, perché hai la fortuna di avere dei professionisti seri, ce ne sono altre: le banche, il consulente che ti dice di andare in quel posto piuttosto che in un altro”.

 

 

Parole che in molti hanno interpretato come un attacco frontale alla categoria dei commercialisti.  “Una generalizzazione inaccettabile quella di Saviano. Ma anche la Rai, televisione pubblica, non fa un servizio al Paese” ha spiegato la senatrice Conzatti. “Proprio nel momento in cui si devono esaltare le competenze e fare rete – ha continuato in un post sui social - con quelle professioni che si dotano di codici deontologici ferrei, una sparata ad alzo zero come questa, va rinviata al mittente con sdegno. Se c’è qualcuno che non segue la legalità lo si denunci nei luoghi competenti, ma la categoria non si tocca”.

 

Ad attaccare Saviano e il Governo è anche il senatore di Fratelli d'Italia, Andrea De Bertoldi, coordinatore della Consulta parlamentari commercialisti. “Il governo Conte, che ha ormai dichiarato guerra a circa due milioni di liberi professionisti italiani discriminandoli sia nelle modalità di accesso ai sussidi, sia negando loro la possibilità di accedere al fondo perduto col disegno di legge rilancio – ha spiegato in una nota - ha ieri ‘assoldato’ pure in prima serata Rai il numero uno degli insinuatori di apparato, Roberto Saviano, per infamare di fatto un’intera categoria di professionisti, i commercialisti, che non si rassegnerebbero a subire silenziosamente le angherie di questo governo”.

 

Il senatore De Bertoldi ha fatto sapere che presenterà oggi un’interrogazione ai ministri competenti per il servizio andato in onda. “E' innegabile – afferma - che questo atteggiamento del governo, e quindi attribuibile all’intera maggioranza Pd- M5S, sia inaccettabile ed inqualificabile”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 16:17
Sono stati analizzati 1.904 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 20 casi tra over 60 e 10 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare, ci [...]
Cronaca
18 aprile - 16:09
Il ritrovamento è avvenuto a Borgo Venezia, quartiere di Verona. Avviate le indagini per risalire all'autore del gesto
Cronaca
18 aprile - 15:11
Da Carlo Petrini di Slow Food ad Anna Scafuri del TG1, poi tutta – ma proprio tutta – una serie di chef stellati, Niko Romito, Andrea Alfieri, [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato