Contenuto sponsorizzato

Niente vertice decisivo per il centrodestra, troppi ''No'' incassati e il nome non c'è. Bloccato il Movimento 5 stelle. Onda Civica riflette sul futuro immediato

Precedenza alla riorganizzazione interna per il Movimento 5 stelle tra l'individuazione dei facilitatori e i pezzi persi in Comune a Trento. Il centrodestra avrebbe incassato diversi ''No'' e si cerca la convergenza. Onda Civica potrebbe correre in solitaria, ma non si può ancora escludere un'alleanza con il centrosinistra

Di Luca Andreazza - 17 gennaio 2020 - 20:05

TRENTO. E' un momento di riflessione in casa Movimento 5 stelle. Tutto (quasi) fermo e una forza politica che cerca di ritrovare il bandolo della matassa dopo la fuoriuscita dei comunali: Andrea Maschio, Marco Santini e Paolo Negroni si sono gettati nella nuova avventura, quell'Onda Civica che ha spazzato via i pentastellati da palazzo Thun (Qui articolo). 

 

Azzerato in Comune a Trento, resta Alex Marini in Provincia in quanto Filippo Degasperi sembra un pentastellato solo formalmente, ancora nel gruppo consiliare 5 stelle, dopo aver tenuto a battesimo proprio il partito degli ex M5s. "E' un momento di passaggio. La situazione - dice Marini - era ormai nota da mesi, ma non sapevamo quando sarebbe arrivato questo momento (Qui articolo). Ora è tutto più chiaro e definito, quindi possiamo ripartire".

 

Non ci sono ancora le indicazioni per il candidato sindaco. "Entro questo fine settimana - spiega il consigliere provinciale - terminano le scadenze per trovare i tre facilitatori per il Trentino Alto Adige, figure chiamate a gestire e coordinare i rapporti esterni, quelli interni e la formazione del personale. Un momento di riorganizzazione strutturale. Sono in contatto con l'ex ministro Danilo Toninelli per spiegare le esigenze del territorio e la situazione complessiva".

 

La precedenza va, quindi, alla riorganizzazione: la rete sceglie i migliori tre prospetti per area, quindi la decisione finale spetta a Luigi Di Maio in qualità di capo politico. La corsa del Movimento 5 stelle dovrebbe entrare nel vivo a inizio febbraio un po' in tutti i territori. "Non sappiamo ancora se il candidato sindaco verrà scelto internamente oppure tramite la Piattaforma Rousseau. A livello nazionale si decide anche un metodo, che poi verrà portato avanti", aggiunge Marini. Tutto tanto fluido, quanto bloccato.

 

A proposito di Onda Civica. La forza politica inizia a prendere forma. In questo momento l'ipotesi più probabile è quella di correre in solitaria e Maschio sarebbe in pole position per il ruolo di candidato sindaco. Ma tutto è ancora da definire. Se si esclude, quasi a priori, un'alleanza con la Lega, non è ancora però da mettere nel cassetto una convergenza verso il centrosinistra e Franco Ianeselli.

 

Nel frattempo è slittato il vertice del centrodestra (Qui articolo). Oggi si sarebbe dovuto tenere il confronto decisivo ma è stato spostato di qualche giorno. La coalizione valuta alcuni nomi della società civile, ma intanto avrebbe incassato il passo indietro dell'ingegnere e manager Massimo Troncon, così come quello di Pietro Patton, ex dirigente generale del Comune di Trento. Un "No grazie" ci sarebbe stato anche dalla giornalista Laura Strada, ma anche dall'avvocato Stefano Mengoni.

 

Anche il consigliere provinciale Devid Moranduzzo si è chiamato fuori per la corsa a candidato sindaco (Qui articolo), così come Claudio Cia (Agire) attraverso un post su Facebook, mentre tra i papabili resta Aronne Armanini, anche se le quotazioni sembrano ormai in drastico calo, forse da troppo tempo in cima alla lista, ormai settimane. In lizza il candidato di estrazione politica più forte sembra l'ex senatore Sergio Divina (ma il militante Gianfranco Merlin, che si è definito il coordinatore per la campagna elettorale è stato espulso), quindi è spuntato Marcello Carli, ex consigliere provinciale dell'Udc. Insomma, Franco Ianeselli deve ancora aspettare alcuni giorni per conoscere volto e nome del suo sfidante più diretto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 20:05

Ci sono 46 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 94 positivi a fronte dell'analisi di 846 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 11,1%

20 ottobre - 17:58

La Provincia di Bolzano ha comunicato nuove limitazioni per frenare la diffusione del virus. In una giornata segnata dal record di positivi (ben 209), Kompatscher ha annunciato che le scuole superiori dovranno fare almeno un 30% della didattica a distanza. Sport e grandi eventi, con la cancellazione dei mercatini di Natale, gli altri ambiti maggiormente interessati

20 ottobre - 18:46

Sono 15 i milioni che saranno investiti nella realizzazione del nuovo collegamento funiviario che, in soli 7 minuti, percorrerà un tracciato di 3.8 chilometri per un dislivello di 644 metri. L'impianto collegherà l'abitato di San Cipriano con Malga Frommer, posta tra le piste da sci del comprensorio di Carezza. Intanto, però, si continua a scavare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato