Contenuto sponsorizzato

Approvata la variante 2019 del Prg. Ianeselli: "Momento importante per la città: affrontiamo il futuro avendo ben chiari gli obiettivi della salvaguardia e della semplificazione"

Dall'interramento della ferrovia alla tutela delle aree verdi. La Variante 2019 del Prg contiene affronta molte fondamentali questioni urbanistiche per il futuro. Ianeselli: "Dobbiamo dare risposte ad una città che continua a cambiare"

Pubblicato il - 12 febbraio 2021 - 17:47

TRENTO. Approvata definitivamente la variante al Prg (piano regolatore generale) 2019. La Giunta provinciale ha completato l’ultimo step per l’approvazione della Variante 2019, rendendola pienamente operativa. Questo strumento urbanistico prevederà la semplificazione delle modalità di intervento su patrimonio edilizio e la salvaguardia ambientale e del suolo.

 

In questo modo la tutela delle aree verdi si accompagna allo snellimento delle procedure che consentiranno di aggiornare la vocazione urbanistica di aree oggi marginali o non più funzionali allo sviluppo urbano.

 

Il sindaco Franco Ianeselli, accompagnato dall’assessora all’urbanistica Monica Baggia, esprime la propria soddisfazione: “Questo è un momento importante per la città: la variante infatti consente a Trento di affrontare il futuro avendo ben chiari i due grandi obiettivi della tutela del territorio e della semplificazione. Sappiamo che in questa Consiliatura dobbiamo dare risposte a una città che continua a cambiare, come dimostrato dalla pandemia, che ci chiede di migliorare sotto il profilo della sostenibilità, ma anche di rivedere le modalità dell’abitare per poter rispondere alle necessità dello smart working. Tra le innovazioni di questa Variante c’è proprio il venir meno di alcune rigidità che rendevano difficile intervenire sul patrimonio edilizio esistente. Infatti, per favorire il riuso e la riqualificazione sono state rese più elastiche le destinazioni d’uso cosa che, in un periodo di crisi, può dare nuove funzioni a edifici dismessi”.

 

Unico problema dell’approvazione è stato lo stralcio da parte della Provincia delle quattro nuove aree residenziali introdotte con l’adozione definitiva da parte del consiglio comunale. Il sindaco e l’assessora Baggia sono rimasti spiacevolmente sorpresi da questa decisione ed esprimono la propria vicinanza alla dirigenza dell’Urbanistica comunale: “La dirigenza è stata vittima di un attacco incomprensibile e ingiustificato da parte del vicepresidente del Consiglio comunale Andrea Merler, che com’è noto è maestro nell’uso continente della lingua italiana. Le modifiche apportate alla Variante sono infatti da attribuire in toto alla Giunta provinciale, che in questa occasione ha applicato rigorosamente la normativa verificando in modo puntuale la conformità al Pup dello strumento urbanistico comunale”.

 

La Variante 2019 affronta sia grandi questioni urbanistiche, che temi più di dettaglio. Tra le prime rientra sicuramente la previsione del “boulevard” conseguente all’interramento del tratto cittadino della ferrovia. Prima di procedere all’interramento però bisognerà realizzare il by-pass ferroviario di cui si è molto discusso negli ultimi giorni (Qui articolo).

 

All’interno della Variante si prevede inoltre la riqualificazione delle aree militari di san Vincenzo, che verranno trasformate in aree per attrezzature sportive in un contesto fortemente caratterizzato dal verde. Viene stralciata invece l’area stadio per Ravina, non più attuale.

 

Per quanto riguarda invece Trento nord è prevista una riperimetrazione delle aree in modo facilitarne l’attuazione e la contestuale bonifica. Nella zona di Campotrentino si prevede un progetto di ristrutturazione in stretta collaborazione con la Circoscrizione e un comitato locale.

 

Sempre tra i progetti della Variante è stato inserito anche il collegamento tra la città e il Bondone.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 novembre - 20:00
Trovati 199 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 104 guarigioni. Sono 52 i pazienti in ospedale. Sono 840.024 le dosi [...]
Cronaca
30 novembre - 19:39
Il successo dell'opera realizzata dallo scultore veneto a Lavarone è enorme ma dal 2018, quando la tempesta si è abbattuta su Veneto e Trentino [...]
Politica
30 novembre - 21:00
I contratti del pubblico impiego sono bloccati e se i consiglieri regionali sono reduci dall'adeguamento dell'indennità, adesso sembra arrivato il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato