Contenuto sponsorizzato

Esposto contro le ronde di Casapound, Negri replica a Zanoni: “Solo passeggiate”. Ma cosa dice la norma trentina?

Dopo l’esposto del consigliere Dem in procura, arriva la replica di Casapound: “Passeggiare è a quanto pare diventato un atto gravissimo e molto pericoloso”. In attesa del responso delle forze dell’ordine ecco cosa dice la norma trentina

Di Tiziano Grottolo - 27 March 2021 - 12:01

RIVA DEL GARDA. A dirimere la questione molto probabilmente ci penseranno le forze dell’ordine ma nel frattempo prosegue la polemica politica circa le ronde di Casapound. A sollevare il caso un post del 16 marzo, quindi in piena zona rossa, pubblicato dal referente locale delle Tartarughe frecciate, Matteo Negri che scriveva: “Questa sera insieme ai ragazzi de ’Il Faro Riva del Garda’ (la sede rivana di Casapound ndr) abbiamo fatto una passeggiata per il quartiere di Rione. Dopo gli ultimi episodi di degrado, soprattutto ai danni di una anziana signora, aggredita da alcuni ragazzi, abbiamo voluto monitorare la situazione del quartiere e continueremo a farlo anche nelle prossime giornate”.

 

A quel punto il consigliere del Partito Democratico Alessio Zanoni aveva presentato un esposto in procura per denunciare il fatto. “Dalle foto pubblicate sui social – spiegava Zanoni – si notano almeno 5 soggetti che, contro le regole vigenti in questo periodo di emergenza pandemica, camminano in gruppo ravvicinato per una motivazione che contrasta, oltre che con le leggi di ordine pubblico e sicurezza, anche con le restrizioni di contrasto alla pandemia. Inoltre viene comunicato che tali attività proseguiranno anche nelle prossime giornate”. Effettivamente in un precedente comunicato era stato lo stesso Negri in un precedente comunicato a parlare di “altre azioni di monitoraggio del quartiere – aggiungendo – continueremo a monitorare la situazione di Rione nella speranza di garantire maggiore sicurezza ai cittadini del quartiere”.

 

Ora però Casapound cerca di ridimensionare sottolineando che si trattava solo di una passeggiata: “Passeggiare è a quanto pare diventato un atto gravissimo e molto pericoloso del quale voglio assumermi ogni rischio e responsabilità – replica Negri – e questa denuncia avrebbe veramente del comico se non provenisse da un consigliere comunale scarsamente in grado di rendersi conto di una situazione grave di degrado di un quartiere che per altro risulta tra le sue zone di competenza, consigliere che sembra però preferire alla buona qualità di vita e alla sicurezza dei propri cittadini uno scarno quanto improbabile attacco politico. Non serve infatti ricordare che passeggiare all’interno del proprio comune è assolutamente consentito”.

 

Eppure, se è vero che in generale l’attività motoria è consentita anche in zona rossa la Provincia ha specificato più volte quali sono i termini. Infatti, le passeggiate, che rientrano nell’attività motoria sono consentite dalle 5 alle 22, si legge in un comunicato, “in prossimità della propria abitazione, per un massimo di 60 minuti dal momento in cui si esce. È necessario rispettare il distanziamento di almeno un metro da ogni altra persona e indossare la mascherina”. Ad ogni modo saranno le forze dell’ordine a dover stabilire in prima battuta se si sia trattato di ronde o passeggiate e, in quest’ultimo caso, valutare se le regole sono state rispettate.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 settembre - 13:16
Lo striscione intimidatorio è stato rivendicato dal Veneto Fronte Veneto Fronte Skinheads. La replica della Cgil: “Difendiamo la salute e il [...]
Cronaca
25 settembre - 12:59
L'incidente è avvenuto all'altezza della stazione di Marter (Roncegno Terme). Il corpo dell'animale preso in custodia dal corpo forestale. Notte [...]
Politica
25 settembre - 12:27
I cinque consiglieri del gruppo Verde regionale (fra cui Coppola e Zanella) hanno fatto sapere che restituiranno l’intera somma legata al [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato