Contenuto sponsorizzato

Forza Italia, Leonardi nuovo commissario al posto di Zampiccoli che spiega: ''Il partito è in difficoltà. Non abbiamo sede e nemmeno soldi''. La Lega? ''Serve ridefinire i rapporti''

Giorgio Leonardi coordinatore regionale Forza Italia Trentino-Alto Adige avrà  anche l’incarico di commissario provinciale Forza Italia per la provincia di Trento, funzione sino a oggi ricoperta da Ettore Zampiccoli

Di G.Fin - 11 settembre 2021 - 19:01

TRENTO. Cambio alla guida di Forza Italia. Se in questi mesi il partito di Berlusconi in Trentino era portato avanti dal commissario provinciale, Ettore Zampiccoli, l'incarico sarà consegnato in mano al consigliere provinciale Giorgio Leonardi, già coordinatore regionale.

 

Un cambio per il quale non si può non sottolineare le diversità da un lato di un politico come Zampiccoli che in questi mesi alla guida degli azzurri trentini non si è mai tirato indietro nel criticare, quando serviva, la maggioranza di centrodestra e dall'altro il consigliere regionale Leonardi che all'opposto è sembrato spesso, per alcuni, uniformato alle scelte leghiste.

 

Leonardi nel comunicare con una nota il proprio incarico ha spiegato anche che Zampiccoli continuerà a portare avanti in seno al partito il ruolo di responsabile del Dipartimento Turismo, del quale conosce profondamente dinamiche e potenzialità.

 

“Su questo ricambio dico: meno male” spiega Zampiccoli. “Il ruolo di commissario lo avevo accettato lo scorso ottobre per cercare di mantenere unità in questa fase transitoria. L'attività svolta purtroppo è stata poca ma non per colpa mia. Forza Italia non ha una sede, non ha soldi e abbiamo cercato tutti assieme di fare il massimo”.

 

Il peso di Forza Italia quest'oggi è ben diverso a quello che il partito aveva qualche anno fa. “Alle ultime elezioni amministrative – spiega Zampiccoli – Forza Italia ha preso una media di circa il 2%. Ma in passato in questa provincia, pur in un contesto di governo opposto al nostro, siamo arrivati al 15 – 17%. E' evidente che il partito è in difficoltà ed io credo che serva un forte rilancio anche con una maggiore determinazione politica. Abbiamo bisogno di far emergere una diversità politica di idee e di prospettiva rispetto la Lega”. 

 

Giorgio Leonardi è consigliere provinciale e assessore regionale (con competenze Minoranze linguistiche, integrazione europea e Giudici di pace ). “Lui ha svolto bene la sua funzione istituzione – commenta Ettore Zampiccoli – e deve convivere con questa maggioranza. Ma non si possono nascondere i problemi della Giunta Fugatti. Parlo della Sanità e della riforma delle Comunità di Valle. Occorre dire ai nostri elettori quali sono le nostre idee e se sono diverse da quelle della lega non significa venir meno ad una alleanza”.

 

Per tutti questi motivi, l'auspicio dell'ex commissario provinciale è quello che venga “creato un tavolo per iniziare un ragionamento che possa ridefinire il rapporto con la Lega. Non possiamo essere sempre allineati anche quando le cose non vanno bene”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 settembre - 19:02
Un minuto dopo il decollo da Folgaria si è verificato un guasto meccanico che ha determinato il distacco del portellone laterale destro. Il [...]
Cronaca
23 settembre - 16:31
Il grave incidente è avvenuto attorno alle 15 al bivio tra via G. Battisti e la strada statale 240. Sul posto i vigili del fuoco e la polizia [...]
Cronaca
23 settembre - 16:29
Il 29enne originario di Belluno è scomparso da Milano venerdì sera (17 settembre) dopo aver subito il furto del suo zaino durante un aperitivo a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato