Contenuto sponsorizzato

Fugatti stanzia 4 milioni per la Calliano-Folgaria, Degasperi: ''I cittadini chiedevano il blocco dei mezzi pesanti e loro la allargano per i Tir al servizio di Veneto ed Est Europa''

La gente degli Altipiani ha sempre più sofferto la presenza degli autoarticolati sulla statale che li collega a valle perché questi mezzi finiscono spesso per incastrarsi con gravissime ripercussioni sul traffico (e anche sulla sicurezza pubblica). Un anno fa Degasperi chiedeva un monitoraggio e l'istituzione del divieto di transito: ''Ora capiamo il diniego del centrodestra tutto. Non avevamo capito che l'obiettivo era agevolarne il passaggio a spese dell'ambiente, della sicurezza e della salute dei trentini''

Di Luca Pianesi - 05 dicembre 2021 - 16:30

TRENTO. ''I cittadini chiedono che il loro territorio non sia sfruttato come corridoio al servizio dell'Est Europa e del Veneto. Per questo la scelta del presidente Fugatti di spendere qualche milione di euro per facilitare il transito dei Tir tra Folgaria e Calliano ha un che di surreale''. A parlare è il consigliere di Onda Civica Filippo Degasperi, ed effettivamente la scelta del presidente Fugatti ha anche un che di chiarificatore.

 

Quello degli autoarticolati che si bloccano sulla strada che collega Calliano a Folgaria è sempre stato un grosso problema per la comunità degli Altipiani che da tempo hanno chiesto provvedimenti, uno su tutti: il blocco dei mezzi pesanti su quella tortuosa e stretta strada. Tra i tantissimi, si ricorderà il caso (non troppo infrequente in realtà) di un anno fa, quando un uomo in gravi difficoltà stava venendo trasportato in codice rosso da un'ambulanza proprio su quella strada quando ha incontrato il classico mezzo pesante bloccatosi su una curva. A quel punto per salvare la vita all'uomo è dovuto salire da valle un altro mezzo sanitario per traferirlo all'ospedale. Una vicenda drammatica che ha messo a serio repentaglio la vita di quella persona. Subito il consigliere di Onda Civica Filippo Degasperi aveva fatto un question time chiedendo alla Giunta Fugatti un monitoraggio e se non fosse meglio istituire il divieto di transito su quella strada per i mezzi pesanti.

 

L’assessore Gottardi aveva risposto: “Sul tratto di strada ha avuto inizio il rilievo del traffico con le telecamere. I dati raccolti verranno illustrati entro ottobre al Commissario di governo, considerando anche l’impatto che un eventuale divieto di transito del traffico pesante avrebbe sul Veneto”. In realtà a questo punto quanto detto all'epoca dall'assessore rischia, allora, di essere annoverato nella categoria ''fuffa'' visto che negli scorsi giorni proprio la giunta Fugatti ha stanziato 4 milioni di euro per una nuova galleria e curve più morbide su quella statale, spiegando esplicitamente nel comunicato stampa della Pat che ''l’allargamento della sezione stradale della breve galleria (galleria Zambele), poco a monte dell’abitato di Calliano a valle di Dietrobeseno e della nuova galleria fra i chilometri 1+500 e 1+700, consentirà di eliminare un tratto particolarmente tortuoso e problematico per la circolazione di autobus e mezzi pesanti''.

 

E poi ancora: ''L’allargamento puntuale di alcune curve tra i chilometri 1+750 e 1+900, mentre il terzo prevede l'ampliamento di una curva caratterizzata da sezione, raggio e visibilità inadeguati soprattutto al transito di mezzi pesanti nel tratto compreso tra i chilometri 6+600 e 6+800''. Insomma 4 milioni di euro per rendere più agevole il transito dei mezzi pesanti. ''Ora comprendiamo la ragione del diniego del Centrodestra tutto all'attivazione, da noi richiesta - commenta Degasperi -, del monitoraggio costante dei Tir con finalità dissuasive. Non avevamo capito che l'obiettivo era agevolarne il passaggio a spese dell'ambiente, della sicurezza e della salute dei trentini''.

 

''Gli abitanti chiedono che il loro territorio non sia sfruttato come corridoio al servizio dell'Est Europa e del Veneto - completa il consigliere provinciale - e in cambio ricevono, non i controlli sui mezzi pesanti, sempre negati da Fugatti, ma la rettifica e l'allargamento della strada in modo da rendere ancora più appetibile la scorciatoia che attraversa gli Altipiani''.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
16 gennaio - 20:14
Trovati 1.767 positivi, 0 decessi nelle ultime 24 ore. Sono 148 i pazienti in ospedale. Sono 144 le classi scolastiche in isolamento
Cronaca
16 gennaio - 18:54
Complicata l'operazione di recupero del rottame, i vigili del fuoco e i tecnici valutano come intervenire nelle prossime ore. Il conducente [...]
Cronaca
16 gennaio - 17:01
Il pilota ed ex ambasciatore di Trentino Marketing ha spiegato che quando ha detto la frase ''ho preso il Covid apposta per poter essere in [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato