Contenuto sponsorizzato

“Lamorgese si svegli, Durigon ha coscienza e dignità, via Reddito di cittadinanza, è stato un errore”. Il 'comizio' di Salvini a Pinzolo con Mario Giordano

Ha toccato molti dei temi 'classici' della Lega, passando per l'attualità in Italia e la crisi in Afghanistan: l'intervento di Matteo Salvini a Pinzolo tra immigrazione, Ddl Zan e Green Pass

Di Filippo Schwachtje - 28 agosto 2021 - 20:14

PINZOLO. E' stato più un comizio che un'intervista quella che oggi (28 agosto) ha visto protagonisti a Pinzolo Mario Giordano e il leader della Lega Matteo Salvini: dopo l'intervento del ministro Garavaglia e del presidente della Pat Maurizio Fugatti (Qui Articolo), in oltre un'ora il Capitano ha toccato i temi classici del Carroccio, tra lotta all'immigrazione e Quota 100, passando per l'attualità in Italia e la crisi in Afghanistan.

 

E' proprio dalla caduta di Kabul che ha preso il via Giordano, chiedendo a Salvini se il Paese si trovi ora di fronte ad una nuova ondata migratoria. “Non è un problema accogliere qualche centinaio di donne e bambini in fuga dalla guerra – la risposta – il problema sono gli altri 40mila arrivati e che una volta in Italia non solo non ringraziano ma pretendono. A Pinzolo vengono ricordati i Paesi del mondo in cui sono emigrati i Trentini, ma a loro nessuno regalava colazione, pranzo e cena in albergo. I 40mila che sono arrivati sono 40mila di troppo”. Per il leader della Lega sarebbe ora che il ministro dell'Interno, Luciana Lamorgese, “si svegliasse” oppure “lasciasse il posto a qualcuno che è in grado di fare il ministro”. Arriva poi un altro 'classico' del Carroccio: la proposta di reintrodurre un anno di servizio militare per i giovani (“nel volontariato, nella Protezione civile” dice Salvini, per insegnare “il rispetto” e “la disciplina”).

 

“Per me non è importante il colore della pelle – continua il leader della Lega parlando d'immigrazione – ma permettere l'integrazione a chi se la merita. L'applicazione letterale del Corano oggi, 28 agosto 2021, è incompatibile con la società democratica. Noi cristiani abbiamo finito qualche secolo fa con roghi e inquisizione, qui si sta parlando di lapidare le donne oggi”. Dopo un veloce passaggio sul Ddl Zan (“tornerà in aula a settembre, a me non interessa con chi si sceglie di vivere ma che non si tirino in ballo i bambini”) il Capitano poi, incalzato da Giordano che parla della paura del “ritorno del terrorismo”, snocciola alcuni dati dopo gli arrivi di profughi dall'Afghanistan. “Fra coloro atterrati negli ultimi giorni – dice Salvini – ne sono stati fermati 5 in Francia e 3 in Gran Bretagna”.

 

La discussione (meglio, comizio) vira poi dalla politica estera a quella interna (“in Italia per andare a prendere il gelato ti chiedono il Green Pass e poi a Viterbo c'è stato un rave party di 6 giorni con 10mila ragazzi da tutta Europa, il tutto mentre le discoteche restano chiuse”) con il leader della Lega che ribadisce il sostegno “alle donne e agli uomini delle forze dell'ordine. Oggi un poliziotto che spezza un'unghia ad uno spacciatore viene filmato e condannato come il 'poliziotto torturatore'. Prima di fermare un criminale bisognerebbe a quanto pare chiedergli il permesso. Ho conosciuto agenti di polizia penitenziaria che hanno a che fare con assassini, mafiosi e stupratori che sono passati per delinquenti. Poi, per carità, chi sbaglia paga”.

 

Su Claudio Durigon invece, l'ex sottosegretario all'Economia leghista dimessosi dopo la polemica scoppiata in seguito alla sua proposta d'intitolare un parco al fratello di Benito Mussolini, Arnaldo, Salvini dice di “ringraziarlo” perché ha “coscienza e dignità” ed ha “preferito che per un altro mese non si parlasse di passato mentre noi pensiamo al futuro”. Fascismo e comunismo non torneranno” assicura il leader del Carroccio, l'ex sottosegretario sarebbe invece stato attaccato perché leghista e per essere “il padre di Quota 100”, che andrà difesa “anche con le barricate”. “Ringrazio Claudio – sottolinea Salvini – perché si è fatto da parte e andremo avanti con persone altrettanto valide”. Da bocciare invece il Reddito di cittadinanza: “E' stato un errore – dice il Capitano – e gli errori vanno riconosciuti e poi rimediati”.

 

Su Green Pass e vaccini invece il leader della Lega si dice contro “obblighi” e “costrizioni”, soprattutto quando si parla di bambini. “Nessun Paese occidentale ha reso obbligatorio il vaccino – tuona Salvini – non capisco perché l'Italia non debba fare lo stesso: quando mia figlia tornerà in classe a me interessa solo che abbia insegnanti bravi e preparati. Io mi sono vaccinato e ho fatto una scelta sulla mia pelle e non mi permetto di farla sulla pelle degli altri. La proposta della Lega sono i test salivari, molto più utili del Green Pass nell'individuare le positività”. Quelli veramente a rischio, dice Salvini, sono gli over 60 (“in Italia hanno rappresentato finora il 96% dei morti”) che dovrebbero “correre a mettersi in sicurezza” vaccinandosi.

 

“Fino a che punto – chiede poi Giordano – sei disposto a mandare giù bocconi amari in maggioranza?”. “Sarei più comodo all'opposizione – risponde il capo del Carroccio – ma la mattina quando mi alzo mi chiedo umilmente se la Lega serva di più all'Italia dentro o fuori dal governo e, visto che il governo andrà avanti per un altro anno e mezzo, credo che in questi mesi la Lega sarà più utile dentro, anche se non è facile. Nel governo c'è Leu, il Pd, i 5Stelle: dateci una mano”.

 

Dopo aver toccato gli ultimi temi (“Draghi al Quirinale? Sua la scelta", "Alle amministrative lavoreremo per un cambio importante” e “con i soldi che si risparmiano con il Reddito di cittadinanza si porta avanti Quota 100”) il Capitano promette di tornare anche per l'anno prossimo: “Sperando che il Milan vinca lo scudetto, che ci sia la salute (anche se non dipende dal governo) e soprattutto serenità, una serenità che permetta a ragazzi e ragazze di tornare a mettere al mondo dei figli. Viva la Val Rendena, viva l'Italia, viva la Lega”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
20 ottobre - 09:31
Secondo Confesercenti gli studenti che escono dalle scuole alberghiere con un buon grado di formazione sono pochi e spesso manca la voglia di fare [...]
Cronaca
20 ottobre - 10:29
Nei giorni scorsi fuori dalla farmacia che offre i tamponi per ottenere il Green pass a soli 5 euro si sono formate lunghe code di persone in [...]
Società
20 ottobre - 09:33
Nella classifica stilata dalla Guida "50 Top Italy" vi sono 2 trattorie trentine, 4 venete e nessuna di altoatesina. Ecco quali sono e dove si [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato