Contenuto sponsorizzato

VIDEO. Matteo Salvini: ''A Trento pronti a riaprire i ristoranti all'aperto entro questa settimana. Un conto è la prudenza, un conto l'ordinanza, un conto è il buon senso''

In Trentino sarebbe tutto pronto per il via libera alla ristorazione. Salvini: "Ho sentito l'assessore al turismo della Provincia di Trento, mi ha preannunciato l'apertura dei ristoranti all'aperto"

Di L.A. - 14 aprile 2021 - 15:25

TRENTO. "Questa mattina (martedì 13 aprile, ndr) ho sentito l'assessore al turismo della Provincia di Trento, mi ha preannunciato l'apertura dei ristoranti all'aperto". Così Matteo Salvini alla presentazione del libro "Salute o libertà: un dilemma storico" di Corrado Ocone.

 

"Ordinanza sì, ordinanza no. Questo con il sostegno delle loro autorità sanitarie", aggiunge il leader della Lega. "Un conto è la prudenza, un conto l'ordinanza, un conto è il buon senso". 

 

 

In Trentino, quindi, sarebbe tutto pronto per il via libera alla ristorazione. Negli scorsi giorni in Provincia si è parlato di riaperture di hotel, bar, ristoranti e altre attività, sostegni per le imprese, importanza della programmazione anche per permettere alle aziende di allontanare la paura di nuove, improvvise chiusure.

 

 

"Un’iniziativa - commento dell'assessore Roberto Failoni - dedicata alle criticità della situazione sanitaria e economica provocata dalla pandemia da coronavirus che nasce da una richiesta ufficiale di Confcommercio, Confesercenti e Asat. Le riaperture in sicurezza sono la nostra priorità. Sappiamo che, visto lo stato di grave difficoltà, anche due settimane possono essere determinanti. Questa settimana capiremo le intenzioni del governo, se ci sono spiragli noi agiremo in tal senso".

In pressing per ritornare anche in zona gialla c'è l'Alto Adige. Con una curva del contagio sempre più bassa, la campagna vaccinale che corre più che altrove, soprattutto per le categorie più anziane, e un costante tracciamento della popolazione con numeri che non hanno eguali rispetto al resto d'Italia e che viaggia sui 10/12 mila tamponi al giorno, l'Alto Adige chiede di attenuare ulteriormente le restrizioni il prima possibile.

 

La richiesta è arrivata, in particolare, dal presidente Arno Kompatscher al termine della seduta di Giunta di ieri, martedì 13 aprile: ''Ma non siamo quelli che vogliono riaprire e basta, ma siamo quelli che vogliono farlo in sicurezza", il commento del governatore (Qui articolo). 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 maggio - 08:30
Il giovane in condizioni ancora molto gravi con ustioni di secondo e terzo grado si trova al centro grandi ustionati di Murnau in Baviera. Un altro [...]
Cronaca
22 maggio - 06:01
Oltre 100 dipendenti dell'Azienda sanitaria tra tecnici, infermieri e medici assieme a 400 volontari che hanno gestito le postazioni di soccorso [...]
Cronaca
22 maggio - 07:24
A dare l'allarme i colleghi che hanno immediatamente chiamato le forze dell'ordine. Alla guida dell'auto un uomo di 36 anni che, fermato dalle [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato