Contenuto sponsorizzato

Aggressione alla deputata della Lega Loss, la Destra attacca le "fallimentari politiche sulla sicurezza". Ianeselli: "L'impegno delle forze dell'ordine per la città è indiscutibile"

Dopo l'aggressione alla deputata Martina Loss schiaffeggiata con altri due militanti leghisti durante la campagna sui referendum in materia di giustizia, oltre al commissario provinciale del partito di Salvini Binelli si è aggiunta la voce del senatore di Fratelli d'Italia De Bertoldi nel puntare il dito contro la Giunta Ianeselli: "È conferma del fallimento delle politiche per la sicurezza del Comune"

Di Francesca Cristoforetti - 24 maggio 2022 - 17:07

TRENTO. “L’aggressione ai danni dell’onorevole Martina Loss è inammissibile: la considero non solo un grave episodio di violenza, ma anche un attacco alla libertà delle persone di fare politica”. Così il sindaco di Trento Franco Ianeselli interviene sull’aggressione che, due giorni fa, ha colpito la deputata e consigliera circoscrizionale Martina Loss e altri due militanti leghisti impegnati ad affiggere manifesti sui referendum in materia di giustizia. 

 

La deputata leghista sarebbe stata strattonata e schiaffeggiata sul cavalcavia ferroviario di San Lorenzo e chi ha tentato di difenderla si è preso un pugno in faccia e si è visto la macchina presa a calci e danneggiata, con specchietto rotto e vernice spray sulla carrozzeria (Qui l'articolo).

 

“È sempre da condannare chi colpisce il pluralismo politico  – continua il sindaco – è sempre da biasimare chi, non tollerando l’espressione delle idee diverse dalla propria, tenta di oscurarle con la prevaricazione e agendo in modo violento. Per questo esprimo all’onorevole Loss e ai due militanti leghisti la solidarietà mia e di tutta la Giunta”.

 

L'accaduto però è stato strumentalizzato fin da subito dalla destra che ha puntato il dito contro le "miopi e fallimentari politiche sulla sicurezza del comune di Trento'', come le ha definite il commissario provinciale del partito di Salvini Diego Binelli. 

 

Alla voce di Binelli si aggiunge anche quella del senatore Andrea De Bertoldi, anche lui pronto ad accusare la Giunta comunale: “Piena solidarietà, anche a nome di Fratelli d'Italia, alla parlamentare della Lega Martina Loss per la vile aggressione subita. È conferma del fallimento delle politiche per la sicurezza del governo Draghi e della Giunta Ianeselli”. 

 

Non si è fatta attendere la risposta di Ianeselli alle accuse: “Sono convinto che i responsabili di questa aggressione saranno individuati al più presto dai carabinieri, il cui impegno per la sicurezza e la vivibilità della città è indiscutibile. Da tutte le forze dell’ordine Trento ha sempre avuto la massima attenzione e collaborazione: le ringraziamo dunque per il lavoro d’indagine che, siamo certi, farà chiarezza sugli autori e sulla natura di questo gesto”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 1 luglio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
02 luglio - 21:22
Il 36enne stava affrontando una highline, una apposita fettuccia assicurata e tesa tra due sostegni a una quota di circa 1.400 [...]
Cronaca
02 luglio - 19:19
Le fiamme si sono sviluppate tra i vigneti nei pressi di un bunker della Seconda guerra mondiale, l’intervento dei vigili del fuoco complicato [...]
Cronaca
02 luglio - 20:41
Confesercenti del Trentino: "Ci ha lasciato Loris Lombardini: una persona dal grande cuore e dalla grande personalità"
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato