Contenuto sponsorizzato

Hospice pediatrico con fattoria, orto e piscina: il progetto della Provincia. Segnana: "Sei posti letto per minori e supporto psicologico per famiglie"

La Provincia ha in programma la realizzazione dell'hospice pediatrico entro il 2026 con un finanziamento statale da 5 milioni di euro. La struttura dovrebbe sorgere in via al Desert, accanto alla Protonterapia. Segnana: "Struttura destinata non soltanto ai minori con un tumore ma anche per altri tipi di malattie che comportano una disabilità importante"

Di Francesca Cristoforetti - 08 agosto 2022 - 16:32

TRENTO. Un hospice pediatrico con 6 posti letto non solo destinato ai bambini ma anche come accompagnamento per le loro famiglie: è questo il progetto in cantiere che la Provincia autonoma di Trento ha intenzione di realizzare entro il 2026 con un finanziamento da 5 milioni di euro. Secondo i piani la struttura dovrebbe essere realizzata in via al Desert, accanto al Centro di Protonterapia. 

 

"Saranno sei stanze sia per la degenza per sollievi che anche per fine vita - dichiara l'assessora Stefania Segnana - l'hospice non sarà destinato soltanto ai minori con un tumore o verso fine vita ma anche per altri tipi di malattie che comportano una disabilità importante. Questo centro prevede la formazione per le famiglie, per aiutarli attraverso un accompagnamento psicologico. Un vero e proprio punto di appoggio".

 

Secondo Segnana la scheda tecnica sarebbe già stata inviata a Roma per la valutazione, "ora aspettiamo il decreto ministeriale per i 5 milioni di euro". 

 

Già nelle direttive 2022, conferma l'assessora, era stata inserita la realizzazione dell'hospice, ma contemporaneamente a livello nazionale la deputata Vanessa Cattoi "è riuscita a inserire nell'ultimo Dl 50 un emendamento che prevede un finanziamento di 5 milioni per la Provincia all'interno del Pnrr - commenta Segnana - destinata alla realizzazione di strutture per la sanità e per la scuola".

 

Sulla base di queste risorse, dopo un'attenta analisi con l'Azienda provinciale per i servizi sanitari "abbiamo deciso di metterle a disposizione per questo progetto, per cui ci sarà una forte collaborazione con la Protonterapia".

 

La struttura, che diventerà "un punto di riferimento" per i famigliari, sarà perciò dotata di spazi comuni destinati alla riabilitazione, ma anche al supporto psicologico per il rientro a casa e l'accompagnamento di chi sta accanto al minore: si prevede perciò anche la "realizzazione di un orto, una piccola fattoria e una piscina per la riabilitazione". 

 

All'interno dell'hospice, che verrà costruito ex novo, ci saranno specialisti dell'Apss a prendersi cura dei pazienti. Rimane ancora un punto interrogativo sulla figura di riferimento della nuova struttura: "E' ancora da definire - conclude l'assessora - abbiamo tempo fino al 2026 per realizzarlo. Il progetto dovrebbe partire dal 2023".

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 24 settembre 2022
Telegiornale
24 set 2022 - ore 21:22
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
26 settembre - 13:15
Il leader di Azione ha detto la sua dopo i risultati delle elezioni politiche, nelle quali a livello nazionale il Terzo Polo ha ottenuto poco meno [...]
Politica
26 settembre - 12:37
L’analisi di Letta dopo la sconfitta del Partito Democratico: “Gli italiani hanno scelto la Destra, un giorno triste per l’Italia e [...]
Politica
26 settembre - 10:33
A livello di collegio Fratelli d'Italia doppia la Lega e stacca di quasi di due punti percentuali il Partito democratico. Il terzo polo davanti [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato