Contenuto sponsorizzato

Morte di David Sassoli, l'eurodeputato Afd esulta: ''Finalmente questo sporco maiale se n'è andato''. E poi cerca di spiegarsi con un post

A finire al centro della polemica è stato Fest e dei suoi messaggi su WhatsApp. Oggi ha chiarito, in parte rincarando la dose, su Facebook: "Ha coperto la frode dell'indennità di due parlamentari italiani. Che questo sia avvenuto mi è stato confermato dal personale amministrativo"

Di L.A. - 12 gennaio 2022 - 18:27

TRENTO. "Ha coperto la frode dell'indennità di due parlamentari italiani. Che questo sia avvenuto mi è stato confermato dal personale amministrativo". Così Nicolaus Fest (Alternative für Deutschland) che puntualizza la sua posizione dopo i messaggi che sono stati diffusi a seguito della morte di David Sassoli. "Nonostante le richieste d'indagini e di chiarimenti, non ha fatto nulla".  

 

E' enorme il cordoglio per la prematura scomparsa di Sassoli, il presidente del Parlamento europeo è scomparso nelle scorse ore. L'ex giornalista Rai si è spento al Centro di riferimento oncologico di Aviano, dove era ricoverato per il sopraggiungere di una grave complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Tantissime le testimonianze di commozione e affetto per un politico attento e rispettabile. Anche in Trentino non sono mancati i messaggi di commiato (Qui articolo).

 

A finire al centro della polemica è stato Fest che aveva esultato: "Finalmente, questo sporco maiale se n'è andato" e "Un antidemocratico, una vergogna da qualsiasi punto di vista parlamentare" i messaggi lasciati in un gruppo Whatsapp dall'esponente del partito di destra AfD nel commentare il decesso dell'ex giornalista.

 

Il portavoce federale della AfD, Jörg Meuthen, ha preso pubblicamente le distanze dal collega del partito ritenendo una dichiarazione di questo tipo su una persona appena morta dopo una grave malattia come inquietante, profondamente ripugnante e imperdonabile.

 

Nel frattempo Fest è ritornato sul tema per affidare il suo pensiero ai social: "L'immagine tracciata nelle dichiarazioni e nei necrologi di David Sassoli, il defunto presidente del Parlamento europeo, è incompleta. Ha coperto la frode congiunta nell'indennità giornaliera di due parlamentari italiani. Il personale amministrativo mi ha confermato che questa frode è avvenuta. Nonostante gli sia stato chiesto di indagare e chiarire la questione, non ha fatto nulla. Altrettanto discutibile è stato il suo silenzio sul caso del deputato liberale svedese Fredrick Federley, coinvolto in gravi casi di abusi sui minori. Anche qui il presidente, che altrimenti ha sostenuto la tutela dei bambini in ogni occasione, è rimasto in silenzio e, come nel primo caso, nonostante gli fosse stato chiesto di approfondire la questione. Entrambi i casi possono essere commentati anche in una chat interna con parole chiare, soprattutto alla luce di dichiarazioni troppo amichevoli, che non accennano anche alla parzialità spesso scandalosa della presidenza".

 

Insomma, il rappresentante dell'AdD non smentisce i contenuti della chat, ma anzi spiega che è "deplorevole che siano stati diffusi gli screenshot di una comunicazione interna. Il lavoro politico di una delegazione piuttosto piccola si basa sulla fiducia reciproca".

 

Il partito dell'Alternative für Deutschland fa parte del gruppo "Identità e democrazia" e anche la Lega rientra in questo schieramento a livello europeo. Inevitabili le reazioni e le prese di distanza, trasversali, dalle dichiarazioni di Fest.

 

"A nome del gruppo Identità e Democrazia - dice Marco Zanni, europarlamentare della Lega - condanno fermamente le gravi e inaccettabili affermazione fatte dall'eurodeputato Nicolaus Fest sulla scomparsa di David Sassoli. Mi associo a quanto dichiarato dal capo delegazione di Afd Joerg Meuthen, che ha immediatamente e nettamente deplorato il gesto. Si tratta di toni e di affermazioni che non ci appartengono e che violano i principi e lo statuto del nostro gruppo. Saranno proposte azioni disciplinari nel prossimo bureau di Id".

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Economia
24 gennaio - 20:17
Lettera aperta sottoscritta da numerosi gestori delle piscine in diverse zone del Trentino che non riescono più ad andare avanti. "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato