Contenuto sponsorizzato

Scissione M5s, Sgarbi: ''Stelle cadenti. Hanno sbagliato tutto dovevano fare Di Maio leader e hanno scelto Conte. A Berlusconi è simpatico, teniamo d'occhio il suo partito''

Il parlamentare Vittorio Sgarbi: "Un'esperienza finita, sono perduti e hanno sbagliato tutto. Avrebbero dovuto far diventare Di Maio leader, invece si sono affidati a Conte, lontano da Grillo, e ormai sono alla dissoluzione". E sul ministro degli esteri nel centrodestra: "Sta simpatico a Berlusconi ma c'è da ricucire con Salvini"

Di Luca Andreazza - 22 June 2022 - 17:10

TRENTO. "Sono le stelle cadenti". Questo il commento di Vittorio Sgarbi sulla scissione interna del M5s tra i fedeli a Luigi Di Maio e quelli a Giuseppe Conte. "Una dissoluzione che arriva a seguito dei risultati alle amministrative: le tensioni si sono concretizzate dopo le percentuali molto basse raggiunte dai pentastellati. La fine di questa esperienza è una ragione di soddisfazione".

 

Una scissione che toglie al Movimento 5 stelle guidato dall'ex premier il "primato" di gruppo più numeroso in parlamento. Strappo pentastellato che apre nuovi scenari. "I più bravi, come Castelli e Spadafora, seguono Di Maio, mentre per i pentastellati si apre una fase estremamente difficile: quella di Conte è una personalità poco significativa e, soprattutto, le sue posizioni appaiono lontane da quelle di Grillo. La parabola di decadenza si avvia alla conclusione". 

 

Si guarda anche al 2023 e "Insieme per il futuro" rappresenta per il ministro degli esteri un primo tassello per creare una forza politica con l'obiettivo di formare un "grande centro", un partito in grado di far confluire forze di sinistra, così come deputati e senatori dei gruppi di centrodestra, ma anche amministratori locali e liste civiche.

 

"Il partito di Di Maio - dice il presidente di Mart e Mag - può arrivare al 2/3% ma bisogna guardare con attenzione a questa formazione. C'è stato un momento di grande amicizia con Salvini, chiaro ci sarebbe da ricucire un rapporto finito male. Comunque Berlusconi nutre simpatia per il ministro degli esteri. Non è semplice ma sono tutte figure governative e si può valutare un'adesione nel centrodestra".

 

Difficile che Alessandro Di Battista possa rientrare nel Movimento 5 stelle (Qui articolo). "Non penso riesca a stare con Di Maio o Conte: i pentastellati sono già divisi in tre gruppi e Di Battista potrebbe ideare un'altra forza politica. La base di partenza da cui pescare i consensi però è sempre la stessa e il bacino sempre più ristretto, quindi non avrebbe molto senso. La perdita del ministro degli esteri - aggiunge Sgarbi - è per loro una grande ferita perché è stato, con Grillo, tra gli artefici di questa formazione".

 

Il parlamentare e presidente di Mart e Mag non vede futuro per il M5s. "Un'esperienza finita, sono perduti e hanno sbagliato tutto. Avrebbero dovuto far diventare Di Maio leader del partito, invece si sono affidati a Conte, lontano da Grillo, e ormai sono alla dissoluzione".  

 

Intanto il critico d'arte attende i turni di ballottaggio delle elezioni comunali. "Un buon risultato - evidenzia Sgarbi - con una media 2,5 punti percentuali, con il picco del 12% a Civitanova, nelle piazze in cui siamo presenti con il simbolo. I candidati sindaci che sosteniamo a Scicli e Viterbo sono impegnati nel secondo turno. Dobbiamo comunque lavorare per crescere". 

 

Nei prossimi mesi "Io apro al Rinascimento" dovrebbe arrivare anche in Trentino a sostenere il centrodestra (Qui articolo). "Penso entro fine 2022 o inizio del prossimo anno presenteremo la nostra lista, anche perché il primo appuntamento elettorale è per le politiche", conclude Sgarbi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
26 giugno - 22:45
Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni di San Vigilio, l'evento clou della Disfida in piazza Fiera con la vittoria dei Gobj. [...]
Politica
26 giugno - 20:34
L'ex presidente della Pat: “Sulle Comunità di valle retromarcia definitiva, tutto resta come prima, in questi giorni altra retromarcia [...]
Società
26 giugno - 20:04
"Francesco e l'autismo" è una pagina nata a marzo scorso con l'intento di mostrare le attività quotidiane del bambino, dalle recite scolastiche [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato