Contenuto sponsorizzato

“Varone è diventato come il triangolo delle Bermuda”, fra incidenti e camion incastrati i residenti sono esasperati

Il Partito Democratico (citando una lettera degli esercenti di Varone) chiede di riaprire la circolazione a doppio senso su via Venezia e via Cartiere, così come era in precedenza e ripristinare la linea 2 del trasporto pubblico locale

Alcune vignette sulla nuova viabilità di Varone
Di Tiziano Grottolo - 13 agosto 2022 - 12:01

RIVA DEL GARDA. Dal 27 giugno a Varone è entrata in vigore la nuova viabilità studiata dalla Giunta di Cristina Santi e dall’assessore leghista Luca Grazioli con l’obiettivo di risolvere un problema legato alla sicurezza. Nonostante i numerosi tentativi di correggere il tiro i risultati sono stati assai deludenti, i residenti sono sul piede di guerra dovendo fare i conti quasi quotidianamente con incidenti e camion incastrati.

 

“In queste settimane – affermano dal Partito Democratico che sul tema ha presentato una nuova mozione – sono state sollevate critiche costruttive e allarmate soprattutto per le gravi situazioni di pericolo più volte segnalate, sia per il passaggio in contromano dei mezzi di soccorso, sia per la difficoltà enorme a orientarsi da parte di stranieri e ospiti che proprio non riescono a divincolarsi nel labirintico percorso a ostacoli che ormai tutti chiamano il triangolo delle Bermuda”.

 

Passaggio particolarmente critico l’intersezione tra via Venezia, via Mazzano e via dei Ferrari, dove spesso si vedono manovre ardite di automobilisti che si trovano bloccati. “Non si può non citare – rincarano la dose i Dem – la sciagurata decisione di cancellare la linea 2 del trasporto pubblico locale. Ora per raggiungere l’autobus gli abitanti di Varone devono percorrere a piedi il tratto di strada fino alla Pasina, una cosa inconcepibile soprattutto per le persone anziane, ma anche per le persone che avevano deciso di sposare la logica della mobilità sostenibile”.

 

A tutto questo ora si aggiunge il grido d’allarme che arriva dalle attività economiche. Gli esercenti di Varone infatti hanno sottolineato come le modifiche alla viabilità abbiano impattato pesantemente sui ricavi tanto che alcuni temono di dover chiudere o ridimensionare le rispettive attività.

 

Alla luce di queste considerazioni il Partito Democratico (citando una lettera degli esercenti di Varone) chiede di riaprire la circolazione a doppio senso su via Venezia e via Cartiere e ripristinare la linea 2 del trasporto pubblico locale. In altre parole si chiedi di eliminare le modifiche alla viabilità e far tornare quasi tutto com’era in precedenza.

Contenuto sponsorizzato
Edizione del 5 ottobre 2022
Telegiornale
05 ott 2022 - ore 21:56
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
06 ottobre - 18:00
Dai costi della materie prime aumentati del 35% alle aree inquinate di Trento nord, Sinistra Italiana lancia l’allerta [...]
Montagna
06 ottobre - 18:31
L'escursionista è scivolato, mentre rientrava con una comitiva, ruzzolando per oltre 60 metri dalla variante per escursionisti esperti che dal [...]
Cronaca
06 ottobre - 12:18
Tra le problematiche non solo l'aumento dei costi energetici ma anche le preoccupazioni  sulla scarsità di precipitazioni che non ha [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato