Contenuto sponsorizzato

Aumenti degli stipendi dei manager, semaforo rosso della Cisl: "Crea un ulteriore disparità e sono decisioni che allontanano i cittadini dalla politica"

La Cisl Fp risponde così alla Provincia sulla necessità di alzare i tetti massimi stipendiali della legge Madia

Pubblicato il - 22 febbraio 2024 - 12:02

TRENTO. "Si pensi a rendere immediatamente esigibili gli accordi: mettere i soldi dell'anticipazione contrattuale nelle tasche dei lavoratori tempestivamente, trovare ulteriori risorse per il triennio migliorando attrattività del comparto, come scritto nero su bianco nel protocollo, e adeguare il valore del buono pasto, in questo senso ora che c’è il via libera della Corte dei conti". A dirlo Giuseppe Pallanch, segretario generale  della Cisl Fp. "Sono solo alcune delle azioni che ci aspettiamo subito e che il presidente Fugatti ha sottoscritto con i sindacati firmatari e che possono rendere attrattivo il lavoro nel settore pubblico".

 

La Cisl Fp risponde così alla Provincia sulla necessità di alzare i tetti massimi stipendiali della legge Madia. "L'ipotesi appare decisamente perniciosa e in contrasto con le attuali normative nazionali", dice Pallanch. "È tempo di valorizzare e riconoscere il lavoro quotidiano del personale in prima linea, invece di voler ritoccare i tetti massimi stipendiali di una piccola élite di manager".

 

Il sindacato di via Degasperi ritorna a ribadire la necessità di proseguire sulla strada indicata nel protocollo d'intesa firmato e confermato l'anno scorso. "Le lavoratrici e i lavoratori aspettano ancora tante risposte. Deregolamentare gli stipendi dei manager delle collegate e delle aziende di sistema crea un ulteriore disparità e sono decisioni che allontanano i cittadini dalla politica, che già ha trovato tempo e risorse per aumentarsi le indennità. Non si cada nell'ennesimo errore di accontentare una parte e dimenticarsi di chi lavora ogni giorno e che con le nuove norme pensionistiche non avrà garantito dopo una vita di lavoro una pensione dognitosa", conclude Pallanch.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Economia
20 aprile - 09:41
Dal 2010 e al 2023 il settore ha perso 764 negozi di cui 134 nel solo 2023. I consiglieri Michela Calzà e Alessio Manica chiedono [...]
Società
20 aprile - 06:01
La presidente di Upipa Michela Chiogna: "Quella che emerge è una risposta non ancora sufficiente. Contributo integrativo provinciale di due [...]
Cronaca
20 aprile - 09:22
Il giovane è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, e portato in carcere. Per lui anche un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato