Contenuto sponsorizzato

Civettini: "Un incarico per un progetto di edilizia pubblica al consigliere Lorenzo Ossanna". La replica: "A quel tempo non ero in carica"

Il capogruppo del Patt in Consiglio provinciale accusato dal collega Claudio Civettini di "inopportunità politica" per l'assegnazione di un progetto a Ville d'Anaunia. Ma non è vero: "Affidato l'incarico a Menapace"

Pubblicato il - 04 novembre 2016 - 09:46

TRENTO. L'"analisi approfondita" del consigliere di Civica Trentina ha scovato qualcosa, Civettini ha scoperto che in Val di Non "il fermento sui lavori pubblici" avrebbe coinvolto anche un consigliere provinciale, di professione architetto, vedendogli affidato un progetto. Per questo Claudio Civettini interroga la giunta e chiede "se corrisponda al vero che a Ville d’Anaunia i lavori di sostituzione del tetto casa popolare di Pavillo, part. ed. 220/1 cc. Tassullo siano stati affidati all'architetto L.O., consigliere provinciale, capogruppo del Patt, nonché vicepresidente del Consiglio regionale".

 

Non ci vuole certo un'analisi approfondita per capire che dietro alle iniziali L. O. si celi il nome di Lorenzo Ossanna. Al quale giriamo la domanda: "Sono stati affidati a lei i lavori?"

 

Il capogruppo del Patt conferma ma precisa: "L'affidamento dei lavori è avvenuto tempo addietro, prima della mia nomina a consigliere provinciale. Ora - prosegue Ossanna - non ho nulla a che fare con la vicenda e nemmeno con i successivi incarichi di affidamento della direzione lavori". 

 

Si tratterebbe dunque di qualcosa di antecedente alla "incompatibilità" che si potrebbe raffigurare se un consigliere lavorasse da libero professionista con l'Ente pubblico. Più che una incompatibilità si tratterebbe di un'inopportunità dal punto di vista politico, come ricorda Civettini nella sua interrogazione: "Il presidente della Giunta ebbe a dichiarare l’inopportunità di tali incarichi", per questo "ci pare doveroso dover sollevare il tema non tanto per del gossip di basso livello, ma per chiederci se, proprio nel momento in cui grave è la situazione di tanti studi di architetti e progettazione, sia corretto che un incarico come quello in questione vada ad appannaggio di un consigliere provinciale, dove, seppur nella legittimità formale, si rappresenterebbe come un privilegio ben più grave, dal punto di vista etico, di altri e forse anche più devastante sulla credibilità delle istituzioni".

 

A quanto però, le analisi approfondite le facciamo noi. Appurato che il consigliere Ossana sembra aver avuto l'incarico prima di diventare consigliere provinciale abbiamo anche la precisazione del comune di Ville d'Anaunia: "Dopo la fusione dei Comune e con l'entrata in carica della nuova amministrazione abbiamo provveduto a ritirare l'incarico, per motivi di opportunità politica. all'architetto Ossanna affidando l'incarico al suo collega Domenico Menapace".  

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Società
26 giugno - 22:45
Dopo una mattinata dedicata alle celebrazioni di San Vigilio, l'evento clou della Disfida in piazza Fiera con la vittoria dei Gobj. [...]
Politica
26 giugno - 20:34
L'ex presidente della Pat: “Sulle Comunità di valle retromarcia definitiva, tutto resta come prima, in questi giorni altra retromarcia [...]
Società
26 giugno - 20:04
"Francesco e l'autismo" è una pagina nata a marzo scorso con l'intento di mostrare le attività quotidiane del bambino, dalle recite scolastiche [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato