Contenuto sponsorizzato

Rossi scrive a Mentana: "La nostra Autonomia è un'altra cosa". La lettera dopo la puntata de "L'Aria che tira" sugli sprechi delle autonomie speciali

Nella trasmissione de La7 la conduttrice Merlino e l'esponente pd Esposito avevano attaccato il Trentino sull'autonomia finanziaria. Rossi: "Da qualsiasi parte provengano, dagli attacchi dobbiamo difenderci"

Di Camilla Nocchi è Nicolò Tamanini - Liceo A.Rosmini Trento - 04 aprile 2017 - 19:19

TRENTO. Il governatore Ugo Rossi ha preso carta e penna e ha scritto direttamente a Enrico Mentana, giornalista e conduttore del Tg La7, per lamentarsi di come è stata condotta la trasmissione “L’aria che tira” andata in onda il 16 marzo scorso. “Più che per le parole del senatore Esposito – afferma il governatore riferendosi a quanto detto dall’esponente pd sull’autonomia trentinadobbiamo porre l’attenzione sulle parole della conduttrice che ha usato argomentazioni molto critiche nei confronti della specialità trentina”.

 

Il mese scorso infatti, ospite di Myrta Merlino su La7, il senatore Esposito si è scagliato contro Regioni e Provincie autonome suscitando l’indignazione di molti trentini tra cui il consigliere provinciale Rodolfo Borga che ha deciso di depositare un'interrogazione per chiedere a Ugo Rossi quali provvedimenti avrebbe adottato la giunta.  

 

Della decisione di scrivere direttamente al responsabile giornalistico dell’emittente di Urbano Cairo si ha notizia dalla risposta che lo stesso governatore ha dato all’interrogazione del consigliere Borga: “Appena sono venuto a conoscenza di come la nostra autonomia sia stata sbeffeggiata non solo da un esponente politico ma anche da una giornalista de La7, ho voluto scrivere a Mentana perché credo sia importante che il mondo della comunicazione sia corretto nel descrivere la nostra specialità”.

 

Il presidente Rossi non ha però voluto cadere nel tranello dell’esponente dell’opposizione Rodolfo Borga che punzecchiava la giunta insistendo sul fatto che Esposito appartiene al Partito Democratico: “Quando toccano l’autonomia dobbiamo reagire indipendentemente dalla provenienza delle affermazioni. Questa volta è stato il senatore Esposito - afferma Rossi – ma ricordo che in passato le stesse critiche furono espresse dal senatore Lucio Malan, appartenente a Forza Italia”.

 

In Presidente Rossi ha condiviso il senso dell’interrogazione e messo a conoscenza l'Aula del Consiglio Provinciale che “tramite la nostra delegazione parlamentare al Senato c'è stato uno scambio di mail in cui Esposito ha rassicurato che il suo partito non è contro le autonomie speciali".

 

Quanto alla promozione, che Borga chiedeva alla Giunta di implementare per descrivere la realtà trentina anche nella sua specialità amministrativa,  il presidente ha ricordato che la Provincia è impegnata ad evidenziare sui media nazionali i frutti della nostra autonomia. E ha aggiunto che “ogni anno in occasione del Festival dell'Economia e del premio Degasperi facciamo partecipare i giornalisti della stampa nazionale nella nostra provincia in cui spieghiamo loro anche con un'apposita documentazione il funzionamento anche finanziario della nostra autonomia”.

 

Rossi ha concluso avvertendo che occorre però stare attenti alla percezione della nostra autonomia, evitando di recitare la parte dei primi della classe: dal punto di vista del marketing territoriale vale molto di più cercare di suscitare la simpatia dell'opinione pubblica, mostrando che l'autonomia è posta dalla Provincia a servizio del Paese, specialmente quando si tratta di dimostrare solidarietà.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 2 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 dicembre - 05:01
Tra le richieste di alcuni genitori vi è la reintroduzione delle 'bolle' già usate in pandemia o un ridimensionamento del numero dei gruppi [...]
Cronaca
04 dicembre - 19:40
Mentre restano stabili i ricoveri e non si segnalano decessi cresce il contagio in provincia. A Trento ci sono 42 nuovi positivi, a Rovereto e [...]
Cronaca
04 dicembre - 20:37
Si sono ritrovati come ogni sabato in piazza Dante, dove nel pomeriggio hanno disturbato il traffico sulle strisce pedonali che conducono alla [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato