Contenuto sponsorizzato

E' Mirco Maria Franco Cattani il nuovo presidente della Fondazione Mach. E già si pensa anche a Scienza e Velasco

Il precedente presidente, Andrea Segrè, nominato nel 2015 dalla Giunta Rossi, non era stato riconfermato alla guida del prestigioso centro di formazione e ricerca trentino. Fugatti e Zanotelli: "Questa nomina tiene presente l’obiettivo di ripensare la gestione della Fem, che verrà definita in un prossimo disegno di legge"

Di Luca Andreazza - 12 febbraio 2020 - 19:54

TRENTO. E’ Mirco Maria Franco Cattani, consulente aziendale nell’ambito del marketing, commerciale e della gestione delle risorse umane, già responsabile sviluppo della Cantina LaVis, il nuovo presidente della Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige. La decisione è stata assunta oggi, martedì 12 febbraio, dalla Giunta provinciale che si è riunita in seduta straordinaria.

 

Nato a Pordenone, classe 1952, Cattani ha svolto inoltre attività di consulenza di direzione per numerose società operative in diversi settori merceologici tra cui il Consorzio La Trentina. Ha tenuto vari corsi di comunicazione, marketing e sociologia delle relazioni industriali per conto di aziende e realtà private.

 

"Questa nomina - spiegano il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, e l'assessora Giulia Zanotelli - tiene anche conto dell’azione di ascolto svolta in questa prima fase di legislatura, ma soprattutto tiene presente l’obiettivo di ripensare la gestione della Fem, che verrà definita in un prossimo disegno di legge".

 

Il precedente presidente, Andrea Segrè, nominato nel 2015 dalla Giunta Rossi, non era stato riconfermato alla guida del prestigioso centro di formazione e ricerca trentino. I candidati a sostituirlo erano sette e la scelta è ricaduta su un manager. "Nell'ambito del disegno di riforma della governance complessiva della Fondazione Mach - prosegue la Provincia - verranno inoltre contattate persone molto qualificate. La Fem è un fiore all’occhiello del Trentino, con una propria autonomia, una storia che va mantenuta. Bisogna però lavorare per rafforzare il rapporto tra ricerca, formazione e mondo agricolo".

 

Integrare capacità manageriali, in particolare nel mondo agricolo, alle competenze tecnico-scientifiche, nell’ambito della riforma della governance della Fondazione Mach: queste le motivazioni che hanno guidato la Giunta provinciale nella scelta del nuovo presidente, Mirco Maria Franco Cattani. Tra le ipotesi lanciate dall'assessorato, c'è quella di affiancare al nuovo numero uno Riccardo Velasco, esperto di genomica e e delle nuove frontiere delle ricerca, e Attilio Scienza. Entrambi già conoscono inoltre l'ambiente di San Michele all'Adige per aver ricoperto incarichi in Mach.

 

"Ringraziamo il presidente uscente per il lavoro svolto e per la correttezza dei rapporti sviluppati con l'amministrazione provinciale anche in questa nuova fase", concludono Fugatti e Zanotelli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 aprile - 06:36

Nel solo mese di marzo nelle Rsa trentine hanno perso la vita 282 persone, su 67 morti accertate con coronavirus però ci sono circa 70 decessi che non sono ufficialmente attribuiti all’epidemia ma gli indizi puntano in un’unica direzione, Nava: “La risposta è sotto gli occhi di tutti il coronavirus ha colpito con violenza le Rsa”

03 aprile - 19:42

Le vittime sono 10 donne e 7 uomini. C'è un caso che preoccupa, un minore del Primiero del 2015 ricoverato a Belluno. Sono 296 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 47 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 9 i guariti e 237 i guariti clinicamente

03 aprile - 19:52

L’osservatorio mercato del lavoro della Ripartizione provinciale altoatesina ha pubblicato i primi dati consolidati sull’andamento del mercato del lavoro per il mese di marzo 2020. Ad avere risentito maggiormente delle misure di contenimento è stato il settore turistico, che ha dovuto bloccare tutti i servizi dedicati all'alloggio e ristorazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato