Contenuto sponsorizzato

Smart City, oltre 200 cittadini in 2 giorni hanno attivato la carta provinciale dei servizi

Anche i cittadini si fanno più "smart" in occasione della 5 giorni di eventi e proposte di Trento: il tema del giorno era "dialogare con la pubblica amministrazione"

I cittadini allo sportello di Piazza Duomo mentre attivano la carta provinciale dei servizi
Pubblicato il - 11 settembre 2016 - 19:38

TRENTO. Sono stati oltre 200 i cittadini che in due giorni hanno deciso di diventare più "smart" chiedendo di trasformare la loro tessera sanitaria in carta provinciale dei servizi. Il progetto nasce con l'obiettivo di rendere fruibili online i servizi della pubblica amministrazione trentina tramite un'unica carta. A tale scopo la Provincia ha sottoscritto un accordo con l'agenzia delle entrate per l'emissione di un'unica carta in grado di assolvere alle funzioni di tessera sanitaria, tessera europea di assicurazione malattia, codice fiscale e di carta nazionale dei servizi per l'accesso ai servizi della pubblica amministrazione trentina in rete. 

 

Insomma lo "Smart City Week" comincia ad avere anche i suoi primi effetti pratici tangibili. Ed è Piazza Duomo ad essere diventata centro di tutto quello che il Trentino offre in termini di servizi, innovazione, app, tecnologia, nei campi della salute e benessere, mobilità, open e big data, partecipazione, energia e turismo. Sia le tre sale dello Smart City Pavillon che gli stand attivati dalla Provincia, dal Comune, dal Consorzio dei Comuni, da Informatica Trentina, da Assessorato alla salute e politiche sociali, da Azienda Sanitaria, da Fbk e Università di Trento hanno visto un continuo afflusso di visitatori, dal mattino alla sera. Molto partecipata anche la sezione “I cittadini raccontano” con esempi pratici di soluzioni smart. 

 

E dialogare con la pubblica amministrazione, a quanto pare, si può. In questo senso sono tanti gli strumenti di partecipazione che le amministrazioni hanno messo in campo, per favorire la partecipazione, ma anche la coesione e l’inclusione sociale.
È stato questo l’argomento al centro di una delle tavole rotonde del pomeriggio, che ha visto interloquire Chiara Maule assessora del Comune di Trento, Walter Merler del Consorzio dei Comuni, Marco Pistore di Fbk, Giovanna Siviero della Provincia di Trento, Gianfranco Stellucci di Informatica Trentina, nonché Gabriele Francescotto di OpenContent.

 

I relatori hanno proposto una carrellata sui principali servizi attivi in Trentino per dialogare con la PA, a partire da “Io partecipo”, piattaforma web messa in campo dalla Provinciadi Trento per la consultazione on line, a Dimmi e Sensor Civico sviluppati dal Consorzio dei Comuni in collaborazione con il Comune di Trento, dalla piattaforma Futura Trento per coinvolgere i giovani al fine di migliorare la città, all’Open Innovation Area di WeLive gestione delle idee per nuovi servizi.

 

Fra gli approfondimenti, la piattaforma SensorCivico che permette di georeferenziare le segnalazioni dei cittadini al Comune ed è utilizzabile non solo da un personal computer, ma anche da un qualsiasi strumento di navigazione mobile come smartphone e tablet. Oppure WeLive, un progetto di Open Government, una piattaforma multimediale dove ognuno può proporre idee, votare quelle degli altri, avanzare proposte e suggerimenti, rispondere alle sfide dell'Amministrazione e partecipare al concorso a premi lanciato dall'Open Innovation area di WeLive per premiare i contributi migliori.

Non sono mancati alcuni esempi pratici, come “Dimmi Riva”, per raccogliere le opinioni dei portatori di interesse locale: fra le consultazioni che hanno avuto più successo sicuramente quella sull’area di balneazione dei cani, che ha consentito all’amministrazione di Riva del Garda di avere a propria disposizione 450 profili di cittadini da utilizzare per future consultazioni pubbliche.

 

Domani Trento Smart City prosegue con gli appuntamenti per la comunità scientifica, la pubblica amministrazione e alle imprese. Gli stand rivolti al pubblico in piazza Duomo rimarranno aperti fino al 13 settembre, il lunedì dalle 16 alle 19 e il martedì dalle 9.30 alle 18.30, si potrà continuare anche ad attivare la propria carta provinciale dei servizi. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Economia
24 gennaio - 20:17
Lettera aperta sottoscritta da numerosi gestori delle piscine in diverse zone del Trentino che non riescono più ad andare avanti. "Siamo [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato