Contenuto sponsorizzato

Alice Lorenzi conquista, ancora, l'Olanda a colpi di hip hop

La crew N.Rough di Roma si è imposta per il secondo anno consecutivo nella kermesse olandese che mette in palio punti importanti per qualificarsi alla finale mondiale negli Stati Uniti

Di Luca Andreazza - 09 novembre 2017 - 20:39

LAVIS. Il talento di Alice Lorenzi è sempre in ascesa. Dopo i mondiali americani, la trentina e il gruppo N.ough di Roma targato Alessandro SterniFilippo Ranaldi, salito alla ribalta in qualità di 'scimmiografo' di Francesco Gabbani e come coreografo della passata edizione di X-Factor, si sono affermati in Olanda.

 

La tappa del World of dance di Eindhoven non mette solo in palio punti per qualificarsi alle finali mondiali di Los Angeles, ma soprattutto vede sul palco esibirsi le migliori crew europee. Il livello alto e la competizione agguerrita non hanno però impedito al team italiano di difendere il titolo conquistato l'anno scorso e compiere un passo importante per ritornare negli Stati Uniti.

 

Un altro successo per Alice Lorenzi, che sul palco riesce a dimenticare di essere la più giovane e la più piccola per statura del gruppo e si conferma tra le più talentuose e determinate ballerine di hip hop dello Stivale.

 

Un back to back che rappresenta inoltre un ennesimo riconoscimento per il lavoro della N.ough, che riesce a sviluppare questo progetto nonostante i pochi, ma intensi, allenamenti svolti tra le difficoltà logistiche di raggruppare nella capitale in occasione delle sedute la meglio gioventù della danza tricolore 


La trentina è entrata a far parte della compagnia circa due anni fa al termine di tre lezioni organizzate a Tesero: "I ragazzi - continua Angela, mamma di Alice - sono stati selezionati perché ricordano ai maestri la loro fame e voglia di imparare quando erano giovani. In questa occasione è stata accompagnata da Patrick Ang di Trento, maestro alla Fourmie e Angela Mazzucato di Cavalese anche lei insegnante di hip hop". 

 

La N.ough è un mosaico tricolore, il segno particolare della crew è infatti quello di accogliere esperienze, luoghi e personalità diverse in un unico contenitore: situazioni diverse, ma un unico corpo quando sale sul palco.

 

Il gruppo, fondato solo nel 2010, è già una realtà consolidata e un punto di riferimento anche all'estero.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 19 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
20 gennaio - 19:59
Trovati 2.669 positivi, 3 decessi nelle ultime 24 ore. Registrate 2.449 guarigioni. Sono 165 i pazienti in ospedale. Tutti i Comuni sul [...]
Cronaca
20 gennaio - 20:40
"La mafia quando arriva in un territorio ne uccide la bellezza e anche le relazioni'' spiega a ilDolomiti l'avvocata e vicepresidente nazionale di [...]
Cronaca
20 gennaio - 18:36
La tragedia è avvenuta al lago di Santa Giustina. Vani i tentativi dei soccorsi. Fatale un malore per Marco Widmann di 65 anni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato