Contenuto sponsorizzato

Per Natale torna "Adotta una mucca"

Sul sito Visit Valsugana la possibilità di scegliere la propria mucca. Si potrà anche conoscere la natura incontaminata di montagna, imparare come si produce il formaggio secondo metodi antichi e capire cosa significa vivere in una malga e portare le mucche all'alpeggio

Pubblicato il - 12 dicembre 2017 - 12:50

LEVICO. Mai pensato di adottare una mucca? Ora si può. Torna, infatti, l'iniziativa “Adotta una mucca” proposta promossa dall'Azienda provinciale del turismo della Valsugana e del Lagorai per sostenere le attività di alta montagna.

 

Assieme infatti la possibilità di realizzare il proprio sogno di adottare una mucca, c'è addirittura l'occasione di mangiare i formaggi prodotti in malga con il suo latte.

 

L'iniziativa è nata per far conoscere la natura incontaminata di montagna, per imparare come si produce il formaggio secondo metodi antichi e per capire cosa significa vivere in una malga e portare le mucche all'alpeggio.

 

Per adottare una mucca è sufficiente un bonifico bancario di 60 euro: 50 euro vengono destinati alla malga per il mantenimento estivo in quota della “tua” mucca, mentre 10 andranno in beneficenza per progetti dedicati ai bambini.

 

Si potrà andare in malga a far visita alla propria mucca durante il periodo dell'alpeggio. Come già detto, si avrà anche diritto a ricevere prodotti caseari di malga per un importo pari a 50 euro, all'unica condizione di andare a trovare la tua mucca di persona.

 

Sul sito http://www.visitvalsugana.it/it/vacanze-in-valsugana/adotta-una-mucca/ è possibile conoscere in maniera dettagliata le modalità di adozione e scegliere anche la mucca preferita. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 12:06

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 5.549 casi da inizio epidemia. Ci sono 106 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 8 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 25 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

22 ottobre - 13:20

E' successo in tarda mattinata e sul posto sono interventi i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non si conoscono al momento le cause che hanno fatto scoppiare l'incendio 

22 ottobre - 12:45

Alberti è anche l’autore del celebre Cristo Silente, la grande scultura che si trova nelle acqua del Garda a porto San Nicolò. Oltre all’arte, la sua vita è stata dedicata alla famiglia e alla collettività, con l’impegno nel volontariato e in Consiglio comunale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato