Contenuto sponsorizzato

Arriva la ''messa senza barriere'' fatta con segni e simboli: funzione per includere le persone diversamente abili

Iniziativa presieduta in Duomo dall'arcivescovo Tisi e organizzata da 23 associazioni

ph genetica multimedia gmbh
Pubblicato il - 22 dicembre 2018 - 17:11

TRENTO. Una messa davvero comprensibile per tutti, un vero sforzo di inclusione. È la "Messa in-comunicazione" che, tra segni e simboli, sarà dedicata sabato alle persone diversamente abili.

 

L'appuntamento è per sabato alle 19 in Duomo: la liturgia eucaristica prenatalizia sarà presieduta dall'arcivescovo Tisi e sarà caratterizzata dall'introduzione delle più disparate modalità comunicative pensate per favorire la partecipazione di persone con differenti disabilità. Particolare attenzione sarà posta sulle necessità dei non vedenti, dei non udenti, delle persone autistiche e con limitata deambulazione.

 

L'obiettivo dell'esperienza, che è arrivata al secondo anno, è quello di mettere tutti nelle condizioni di prendere parte alla funzione. L'iniziativa è promossa dal Tavolo di catechesi per i disabili, a cui partecipano la Diocesi e 23 associazioni e realtà del territorio, coordinate da Patrizia Pace.

 

"Sensibilizzazione alla disabilità e all'inclusione": queste le parole d'ordine. L'idea risale al 2017: lo scorso anno, sempre nel sabato precedente il Natale, monsignor Tisi aveva presieduto la prima "Messa aumentata" in Provincia di Trento.

 

Successivamente, sono state celebrate altre due messe analoghe, a Mori e a Mezzolombardo. Il gruppo organizzatore ha quindi deciso di cambiare il nome in "Messa in-comunicazione".

 

Dietro le parole, un mondo di significati: "Messa in-comunicazione - spiegano i responsabili - risponde alla duplice volontà di porre l'accento sull'importanza della comunicazione e al contempo di dimostrare che un percorso di inclusione passa innanzitutto dalla condivisione di momenti significativi della vita di ognuno di noi, compresa una spiritualità "senza barriere"".

 

Al termine della messa gli scout di Trento distribuiranno la Luce di Betlemme, simbolo di pace e fraternità.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 05:01

Il racconto dell’altra faccia della prima linea contro il coronavirus, la storia di Veronica Righi che si occupa di ricostruire i contatti stretti dei positivi: “Come assistenti sanitari siamo pochi in Italia, prima nessuno ci conosceva ma con la pandemia la gente inizia a capire cosa facciamo”

19 ottobre - 20:05

Ci sono 44 pazienti nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, nessuno si trova nel reparto di terapia intensiva ma 7 persone sono in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 79 positivi a fronte dell'analisi di 1.521 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 5,2%

19 ottobre - 19:53

Mentre ci sono oltre 170 lavoratori che scioperano e lottano per i loro diritti, in consiglio provinciale l'assessore competente ha fatto il punto sulla loro situazione spiegando: ''E’ chiaro che non è intenzione della Pat assecondare decisioni che impattano negativamente sulle condizioni di benessere dei lavoratori, che sono i nostri lavoratori trentini, ma non possiamo però ignorare le istanze che vengono dal tessuto produttivo''. Per il segretario della Cgil ''Fugatti abbandona i lavoratori al proprio destino''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato