Contenuto sponsorizzato

''Dal Massimo Goloso'', apre la nuova risto - macelleria. Si potranno degustare le migliori carni trentine e nazionali

L'apertura è fissata per oggi. Ci saranno 30 posti disponibili. Sarà un locale giovane, smart, messo a punto seguendo i trend e gli studi più innovativi del settore

Pubblicato il - 23 giugno 2018 - 23:22

PELLIZZANO. L'obiettivo è quella di mettere assieme shopping e ristorazione per dare risalto alla qualità delle carne e dei salumi trentini. La Famiglia Corrà, macellai da sempre, inaugura ufficialmente la nuova esperienza territoriale: a Pellizzano in Val di Sole,  Dal Massimo Goloso apre ufficialmente un nuovo locale.

 

Oggi, fino alle 18.00 si terrà l’Open Sunday, per dar vita alla nuova Risto-Macelleria, un innovativo modo per conoscere e degustare le migliori carni trentine e nazionali che abbina l’esperienza dello shopping, con la ristorazione.

 

Focalizzata sulle carni di manzo, maiale e carni bianche, tutte di altissimo livello, in questo nuovo spazio saranno presenti 30 posti a sedere, oltre 6 metri di banco macelleria, salumi e 3 di gastronomia.

Un'intera stirpe di macellai che si metterà a servizio dei clienti con una vera e propria sfida.

 

La Risto-Macelleria presenterà le carni selezionate con cura fra le migliori produzioni locali, nazionali e europee, trasformate direttamente e lavorate nel nuovo laboratorio di Coredo, frollate con attenzione, valorizzando le antiche ricette di famiglia. Nella nuova Risto-Macelleria queste carni fresche verranno cotte nel modo corretto, con i giusti tempi e senza alcuna storpiatura, proprio per esaltarne sapore, profumi e digeribilità.

 

 “Abbiamo voluto dare una svolta all’attività di macelleria che ci vede protagonisti da molte generazioni – commenta Davide Corrà, giovanissimo Amministratore Delegato della start-up  Massimo Goloso Meat & Food srl -  il modo migliore per fare apprezzare le nostre carni selezionate con grande cura, proponendole nelle giuste porzionature, con frollature e marinature sapienti, frutto di una esperienza secolare, cotte seguendo i più accurati principiper godere completamente di tutte le sue qualità!”.

 

Un locale giovane, smart, messo a punto seguendo i trend e gli studi più innovativi del settore. Un servizio veloce a mezzogiorno, per gustare i piatti messi a punto dallo chef-macellaio, comodamente seduti o semplicemente approfittare del servizio take-away. Una cucina fatta al momento e curata negli abbinamenti per la sera, momento importante di relax e di intrattenimento, all’insegna della migliore esperienza enogastronomica: vini, Trentodoc, birre artigianali, formaggi e verdure prodotte in loco.

 

“Le carni sono in prevalenza trentine e italiane, perché ci teniamo a valorizzare il nostro territorio e la professionalità del macellaio  – interviene Massimo Corrà – e l’opera dei nostri allevatori, che seguono disciplinari corretti e garantiscono una qualità eccellente sia delle crude che delle lavorate. Una grande opportunità per rilanciare un settore, quello della carne, che negli ultimi tempi ha subito cambiamenti enormi, penalizzando tutti gli attori della filiera di cui noi macellai siamo l’ultimo anello.”

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 dicembre - 18:58

Per Cgil, Cisl e Uil il ridimensionamento del bilancio di Agenzia del Lavoro si tradurrà in un contenimento della spesa per la formazione e la riqualificazione professionale, blocco agli incentivi alle assunzioni stabili per i disoccupati deboli, azzeramento della staffetta occupazionale, stop al reddito di attivazione. Il tutto mentre si investono 8 milioni in strategie di welfare che saranno superate dal governo nazionale

13 dicembre - 19:15

La specie in provincia è diffusa soprattutto in Valsugana. La Fem: ''E' molto resistente perché capace di creare delle nicchie ad altitudini sensibilmente maggiori rispetto alla zanzara tigre. L'estate scorsa abbiamo rilevato un caso davvero particolare, seppure isolato: la presenza di una colonia addirittura ad una altitudine di 1.500 metri''

13 dicembre - 17:52

Il gatto pare sia di casa Rifugio Predaia e dopo che gli escursionisti che lo hanno incontrato hanno postato delle foto su Facebook, in breve tempo, la storia di “Scòdega” è diventata virale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato