Contenuto sponsorizzato

Cucina trentina ma non solo. Piatti forti con pastrami e carne salada. Apre a Trento 'Tàstiko' e ci saranno 14 nuove assunzioni

Il nuovo locale aprirà i battenti in piazza Santa Maria Maggiore. All'interno poltrone e divani per la zona relax e spazio anche per gli studenti. Loris Largher: "Crediamo in questa parte della città e vogliamo dare il nostro contributo"

Di Giuseppe Fin - 09 febbraio 2020 - 21:39

TRENTO. Sapori straordinari che richiamano il nostro territorio ma allo stesso tempo gusti nuovi in un ambiente raffinato e soprattutto rilassante. Si chiamerà “Tàstiko – Pastrami e alti sapori” il nuovo locale che aprirà tra non molto tempo in una delle piazze più importanti di Trento, a Santa Maria Maggiore.

 

I lavori di sistemazione degli interni stanno andando avanti spediti. Stiamo parlando di un ristorante, un bar ma anche di un punto di incontro dove gli studenti potranno fermarsi per qualche ora a studiare o semplicemente a chiacchierare. Si andrà dalle colazioni alla cena.

 

Per capire l'atmosfera che Loris Largher ha voluto creare basta varcare l'entrata. Le pareti sono state decorate, i lampadari sono strutture a cubo in metallo, e le sedie sono piccole e comode poltrone. Non mancano poi i divani.

 

“L'idea – ha spiegato Largher – è quella di creare una atmosfera mitteleuropea. Sarà un luogo adatto a tutti, si potranno fare colazioni ma anche pranzi e cene con prodotti di prima qualità che arrivano direttamente dal territorio”.

 

Pezzo forte della casa oltre alla carne salada è anche il pastrami. Il prodotto di salumeria cotto, speziato e alle volte affumicato che si realizza con il muscolo del petto del bovino, che in poco tempo è diventato uno dei prodotti di punta del salumificio della famiglia Largher in Val di Cembra che da ben diciassette generazioni opera nel settore. (QUI L'ARTICOLO)

 

Il pastrami non è un prodotto estraneo alla nostra tradizione e cultura. Dal 1815 fino al 1918 il Trentino era un territorio del grande Impero austro-ungarico che si estendeva ad est fino alla Transilvania. Nel periodo imperiale, viene spiegato in un approfondimento storico che si può ritrovare sul sito del salumificio Casa Largher, il Trentino subì grandi influenze anche gastronomiche che ci consentono oggi di considerare i canederli e lo strudel dei prodotti a tutti gli effetti tradizionali. Se in Trentino fino a pochi anni fa il pastrami era uno sconosciuto non dipende quindi dalle sue origini, ma dal fatto che quando storicamente avremmo potuto iniziare a consumarlo non avevamo la carne di bovino per produrlo.

 

Nell’Ottocento in Trentino il passo dall’abbondanza alla carestia è stato breve. I cambiamenti politici che hanno portato alla fine del Principato Vescovile di Trento misero infatti fine ad un dazio che imponeva la macellazione di un animale ogni cinque in transito privando il territorio di un approvvigionamento che per otto secoli lo aveva rifornito gratuitamente e costantemente di ottima carne di bovino.

 

Di recente il pastrami è tornato ad essere molto apprezzato in Trentino. Sia come piatto ma anche da utilizzare per i panini. “Tàstiko – Pastrami e alti sapori” offrirà un menù molto ampio con panini ma anche veri e propri piatti che spazieranno su tutta la cucina trentina e non solo. Due le sale a disposizione con la possibilità, quindi, di organizzare diverse aree da quella bar a quella relax per arrivare alla zona ristorazione.

 

Il locale aprirà i battenti in piazza Santa Maria Maggiore. “Sappiamo perfettamente – spiega Loris Largher – che questa zona è stata molto discussa ma noi crediamo in questa importante parte della città e pensiamo che per questo sia giusto investirci dando il nostro contributo”.

 

Un contributo che si tradurrà anche in posti di lavoro. Per il nuovo locale, infatti, saranno quattordici le nuove assunzione che verranno fatte.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 13:31

In questi giorni emergono tante segnalazioni di persone in difficoltà nel rapporto con le autorità sanitarie. Anche l'Ordine dei medici si è speso per potenziare e ottimizzare il contact tracing: un sistema forte di tamponi/tracciamento/isolamento per fronteggiare la diffusione dell'epidemia. Zeni: "C'è anche un coinvolgimento scarso delle professioni sanitari. Alla Centrale Covid sono preparati, ma troppo pochi per gestire l'iter"

26 ottobre - 15:45

E' successo pochi minuti prima di mezzogiorno. Sul posto si sono portati  i carabinieri, i vigili del fuoco di Grigno e i soccorsi sanitari. Il ragazzo dopo essersi ripreso è stato stabilizzato ed elitrasportato all'ospedale di Trento 

26 ottobre - 14:52

Il nuovo Dpcm mette nero su bianco la chiusura di teatri e cinema. In queste ore verrà fatta conoscere la nuova ordinanza di Fugatti e si capirà se la strada seguita è quella di Bolzano con la deroga alle regole nazionali o Roma

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato