Contenuto sponsorizzato

Ecco i nuovi voucher per cinema, teatri e scuole musicali

Le famiglie possono ritirare il carnet dei voucher presso il Santa Chiara. Le graduatorie dei minori che possono accedere al “Voucher culturale per le famiglie” è stato pubblicato sul sito del Centro Servizi culturali Santa Chiara

Pubblicato il - 20 February 2018 - 19:49

TRENTO. Sono circa 600 i ragazzi e le ragazze che quest'anno potranno beneficiare del voucher culturale in Trentino e permette di avere sconti e tariffe agevolate per iscrivere i propri figli e figlie alle scuola musicali o per andare al cinema o al teatro. In totale la somma predisposta per sostenere l'accesso alle iniziative culturali dei figli minorenni di famiglie numerose e quelle beneficiarie del reddito di garanzia è di 305.000 euro per il biennio 2017-2018.

 

Le famiglie possono ritirare il carnet dei voucher presso il Centro Servizi Culturali Santa Chiara già dal 19 gennaio. Le graduatorie dei minori che possono accedere al “Voucher culturale per le famiglie” è stato pubblicato sul sito del Centro Servizi culturali Santa Chiara.

 

Il voucher è rilasciato per ogni figlio minore, anche affidatario, e per un solo percorso prescelto. Le famiglie per accedere all’offerta devono essere in possesso della Family Card/EuregioFamilyPass, che offre agevolazioni per beni e servizi a favore delle famiglie in cui sono presenti figli minori di 18 anni e residenti in Provincia di Trento.

 

La graduatoria ha assegnato 294 voucher per l’accesso al percorso “Teatri/cinema” e 315 voucher per l’accesso al percorso “Scuole musicali” riguardanti l’abbattimento delle quote di iscrizione e di frequenza. Nel dettaglio quello "Scuole musicali" è pari al 70% della quota di iscrizione e di frequenza con partecipazione minima dell’80% delle lezioni relative all’anno scolastico 2017-2018. In merito al rimborso delle quote versate, le famiglie devono rivolgersi direttamente alle scuole musicali frequentate.

 

Per quanto riguarda il voucher "Teatri/cinema" consiste in un carnet del valore complessivo di 100 euro costituito da 25 tagliandi del valore unitario di 4 euro utilizzabili da ciascun minore entro il 31 dicembre 2018. All’atto dell’acquisto del biglietto con il voucher deve essere esibita la Family Card/EuregioFamilyPass associata al carnet, versando l’eventuale differenza tra il costo del biglietto/abbonamento ed il valore del/i voucher utilizzati.

 

L’acquisto dei biglietti/abbonamenti con il “Voucher culturale” avviene esclusivamente presso la biglietteria accreditata ad accettare i voucher. Il carnet è utilizzato soltanto dal minore assegnatario ed è facoltà dei singoli esercenti applicare un eventuale scontistica per gli accompagnatori.

 

Infine, è importante sottolineare che l'utilizzo dell'80% dei voucher è condizione necessaria per l'eventuale accoglimento della domanda che venisse presentata per il prossimo anno 2018/2019.

La graduatoria è accessibile qui: http://www.centrosantachiara.it/IT/voucher-cultura/?regencache=1

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 marzo 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 March - 16:51

Sono stati analizzati 3.060 tamponi tra molecolari e antigenici. Sono 233 i pazienti ricoverati in ospedale di cui 42 in terapia intensiva. Oggi 234 guarigioni

02 March - 16:44

Anche Sait e Famiglie Cooperative parteciperanno all'iniziativa "Stop Tampon Tax - Riduciamo le differenze", in cui nella settimana della Festa della Donna, l'Iva sugli assorbenti verrà abbattuta al 4%. Il presidente Dalpalù: "Considerarla una questione economica è un errore di valutazione e una discriminazione concreta"

02 March - 13:16

Dopo aver lasciato il Patt nei giorni scorsi, l'ex governatore ha sciolto velocemente le riserve per approdare al partito di Carlo Calenda. Una decisione nell'aria da tempo e da qualche giorno l'ex autonomista ha ''sprecato'' like e ''retweet'' per Laura Scalfi e Mario Raffaelli, referenti provinciali del movimento, e poi ancora per Azione più in generale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato