Contenuto sponsorizzato

Le eccellenze trentine sulle tavole di tutto il mondo con Eataly: siglato l'accordo con Trentino Sviluppo

La grande catena che promuove i prodotti agroalimentari italiani punta su quelli trentini: dai salumi ai formaggi, dalla pasta e al miele, dalle confetture alle conserve, fino ai succhi di frutta, alla birra, ai vini e ai distillati. Vari gli appuntamenti dedicati al Trentino, nel mondo: a New York sarà tra il 16 e il 23 settembre a Monaco tra il 22 e il 27 ottobre

Pubblicato il - 21 gennaio 2018 - 18:49

TRENTO. I prodotti trentini sulle tavole di tutto il mondo, con Eataly. E' stato siglato negli scorsi giorni l'accordo tra la catena di punti vendita dedicata all'eccellenza agroalimentare italiana e Trentino Sviluppo. Obiettivo: l’incremento dell’export dei prodotti trentini e l’ingresso di nuove proposte di qualità nella rete internazionale creata da Oscar Farinetti. La proposta è rivolta alle imprese agri-food del Trentino attive nella produzione d’eccellenza: dai salumi ai formaggi, dalla pasta e al miele, dalle confetture alle conserve, fino ai succhi di frutta, alla birra, ai vini e ai distillati.

 

La partnership prevede l’attivazione di percorsi mirati che supportino le imprese già presenti in questo network internazionale nel rafforzare le proprie vendite all’estero e offrano, invece, ad altre realtà trentine la possibilità di essere qualificate come nuove referenze proposte da Eataly. Gli aspetti trattati riguarderanno l’attività aziendale ma anche tutte le procedure per l’avvio della commercializzazione all’estero, dal punto di vista burocratico e delle certificazioni, senza dimenticare i requisiti fondamentali che caratterizzano i prodotti distribuiti da Eataly: l’alta qualità, la storia, le tradizioni, la bontà organolettica, il rispetto dei metodi produttivi, la filiera

 

"Siamo entusiasti della collaborazione con Trentino Sviluppo – ha commentato l’amministratore delegato Francesco Farinetti - che rispecchia perfettamente la filosofia di Eataly, cioè essere un palcoscenico per le eccellenze enogastronomiche del nostro Paese e raccontarle in Italia e nel mondo. Ancora di più in questo caso, trattandosi di un territorio piccolo di estensione ma con un grande patrimonio agroalimentare. Inoltre è per noi una preziosa occasione per conoscere eccellenze locali e inserirle tra le nostre referenze in negozio, per proporre sempre ai nostri clienti il meglio delle produzioni locali e della tradizione".

 

Quello dell’agroalimentare, d'altronde, rappresenta un settore di peso per l’export italiano con un volume di vendite di circa 40 miliardi di euro e un incremento del 6% rispetto all’anno precedente. In Trentino le esportazioni del settore sono state pari a 530 milioni nel 2017. Tra i mercati di punta, gli Stati Uniti con 146 milioni di euro e la Germania con 116 milioni di euro (dati provvisori). Un trend che coinvolge già diverse imprese trentine ma che ha un potenziale ancora in parte inespresso. Trentino Sviluppo ha attivato, di concerto con la Provincia autonoma di Trento e Trentino Marketing, una nuova iniziativa per valorizzare i prodotti trentini di qualità all’estero, offrendo alle imprese un percorso di affiancamento per l’internazionalizzazione in partnership con Eataly.

Particolare attenzione è rivolta alla Germania e agli Stati Uniti, mercati già sensibili alle specialità trentine, ma si valuteranno ulteriori percorsi dedicati a Russia ed altri Paesi. L’accordo prevede poi specifiche iniziative di promozione e valorizzazione dei prodotti trentini. Nel corso del 2018 è prevista una ricca serie di eventi. I prodotti trentini saranno valorizzati con allestimenti mirati nei punti vendita di Milano, Roma, Monaco e New York per raccontare la storia del territorio e della cucina delle nostre valli e aggiungere ulteriore attenzione commerciale verso i prodotti in vendita. I visitatori dei negozi Eataly di Milano, Roma, Torino, Trieste, Firenze, Genova, Monaco e New York potranno inoltre gustare alcuni piatti della tradizione locale nei ristoranti dei punti vendita, grazie all’inserimento nei menu di specialità trentine. Di grande appeal saranno gli show-cooking in programma a Roma Ostiense il 7 marzo e a Milano il 10 maggio.

L’appuntamento newyorkese con il Trentino si svilupperà nella settimana tra il 16 e il 23 settembre con una serie di attività dedicate tra cui un appuntamento riservato ai media e uno show-cooking in chiave vegetariana. Il punto vendita di Monaco sarà dedicato al Trentino nella settimana tra il 22 e il 27 ottobre con l’allestimento di un corner di territorio e alcune iniziative rivolte in particolare alla promozione del biologico e dei vini trentini, con la creazione di una carta dei vini dedicata. Il programma prevede, inoltre, alcuni appuntamenti con i produttori all’interno dei punti vendita, cui si aggiungono le degustazioni a Torino e Trieste.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 dicembre - 18:30

Il Trentino chiede date certe al Governo e ribadisce la sua volontà di aprire gli impianti, ovviamente ai turisti prima che ai residenti. Intanto però oggi si contano altri 8 morti e il totale della seconda ondata sale a 257 mentre le persone in terapia intensiva restano 44 

01 dicembre - 19:16

Da oggi tutti i pazienti oncologici che hanno la necessità di sottoporsi alle sedute di chemioterapia, ma anche di ricevere supporto psicologico, devono recarsi al Santa Chiara. "Il tema sanità è sempre stato cavalcato delle varie forze politiche di governo e quando nel 2018 sentivo parlare di cambiamento mi chiedevo a che cosa si alludesse. Ora l’ho capito: cambiamento per la Giunta significa togliere servizi, significa risparmiare, significa tagliare, significa sanità Trento-centrica"

01 dicembre - 19:49

Sono 450 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 156 positivi a fronte dell'analisi di 2.026 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,7%

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato