Contenuto sponsorizzato

Mondo Donna, alla fiera della creatività in 3 mila nella giornata di apertura

Domani la fiera in via Briamasco proseguirà dalle 9.30 alle 18.30

Pubblicato il - 24 febbraio 2018 - 20:01

TRENTO. Apertura con il botto per la prima giornata della decima edizione di Mondo Donna fiera dedicata alla creatività, nata da un’idea di Giorgio Lever ed organizzata dalla Progema di Cesare Bazzanella, Official promoter dell’evento espositivo.

 

Secondo l'organizzazione sono oltre tremila, infatti, i visitatori che si sono dati appuntamento nel salone allestito a Trento Expo, nuova denominazione dello spazio espositivo di via Briamasco, per trovare in mostra ed acquistare articoli e servizi legati al mondo del bricolage e dell’hobbistica, decoro e decoupage, lavoro all’uncinetto e a quello a maglia, lana e feltro, arte del quilt e del patchwork, arazzo e tessuto, sartoria e urban knitting, punto croce e ricamo, senza dimenticare gli accessori di moda e di bellezza, la bigiotteria e le pietre dure, gli accessori per il cake design.

 

In questa decima edizione, fino a domani sera ci saranno 80 espositori provenienti da tutta italia e anche dall’estero (Francia e Germania) con una forte rappresentanza di aziende regionali, che proporranno le ultime novità del settore della creatività e daranno inoltre la possibilità di partecipare a dimostrazioni e corsi all’interno dei vari stand.

 

La decima edizione di Mondo Donna si concluderà domani, domenica 25 febbraio, con i seguenti orari di apertura al pubblico: dalle 9.30 alle 18.30. Il costo del biglietto d’ingresso è rimasto invariato a 5 euro. A Mondo Donna è riservata l’entrata gratuita fino ai 14 anni non compiuti ed alle persone diversamente abili con il loro accompagnatore.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 12:15

La Uil invita quindi il vescovo Lauro Tisi a valutare la possibile di cedere quel patrimonio che la curia non intende più utilizzare. Alotti: "Sarebbe un'ottima scelta dal punto di vista ambientale e sociale. Una soluzione per interrompere il consumo di suolo, incentivare i lavori di edilizia pubblica, le ristrutturazioni, e aumentare in modo rilevante l’offerta di alloggi"

23 settembre - 11:53

Ovunque si organizzano comitati intimoriti dall'arrivo della nuova tecnologia (anche a Dro dove sono state raccolte oltre 400 firme) e dal fatto che verranno installate nuove antenne per supportarla convinti che ciò aumenterà l'inquinamento elettromagnetico. In realtà è proprio il contrario. Ce lo spiegava l'ex direttore del nodo italiano degli Eit, Roberto Saracco, e ora lo spiega anche la principale associazione a tutela dei consumatori

23 settembre - 06:01

A Castello Tesino, venerdì sera, i tre sindaci della zona hanno organizzato una conferenza (molto partecipata a dimostrazione del fatto che la gente vuole essere informata) sul lupo ma non hanno avuto il supporto di nessun tecnico o assessore provinciale e, inconsapevolmente, hanno riportato anche alcune cose assurde (come che nella zona gli esemplari sarebbero ibridi, falsità totale) e alla fine la figura migliore l'ha fatta l'ex assessore Dallapiccola, presente in sala, che almeno ha portato la sua esperienza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato