Contenuto sponsorizzato

Nasce l'azienda trentina Brek e tra i testimonial ecco Benny Rasa, il nuovo Valentino Rossi

Onestà, rispetto, altruismo, perdono e umiltà: questi i valori di Brek, la realtà di Remo Longo e Salvatore D’alessandria, i quali hanno ideato una linea di abbigliamento tecnico per atleti

Foto di Daniele Mosna
Di Luca Andreazza - 23 giugno 2018 - 16:30

TRENTO. Onestà, rispetto, altruismo, perdono e umiltà. Queste le parole chiave di Brek, nuova azienda "made in Trentino". La realtà di Remo Longo e Salvatore D’alessandria ha ideato una linea di abbigliamento tecnico per atleti.

 

L'obiettivo è quello di riaccendere i riflettori sui cinque valori e permettere agli atleti di abbracciare autonomamente il progetto.

 

E Brek parte proprio dai più giovani e annuncia subito la collaborazione con Benny Rasa, meglio noto come il piccolo Valentino Rossi di Altofonte, che quest’anno gareggia nel campionato italiano di velocità Moto3 in sella alla Mahinda 250cc nel team MTA3570.

 

Benny Rasa, classe 2002 ha un numero portafortuna: il 46. Non un numero qualsiasi, soprattutto se si è un centauro. La storia alle spalle di questa scelta è significativa, soprattutto nel capire quanto Benny sia legato agli affetti: voleva il numero 11, sin da quando correva con le minimoto.

 

L’undici infatti è il numero del suo primo eroe, papà Francesco, esperto meccanico di moto da competizione attualmente nel gruppo dei meccanici personali del pilota. Ma l’undici non era disponibile: l’unico numero libero era il 46. Quello del suo secondo eroe, il centauro italiano Valentino Rossi che troneggiava nei poster nella sua cameretta.

 

“Valentino - commenta il giovane Benny - è un mito, non solo in pista ma anche fuori dalle competizioni. Correre con il suo numero è motivo di orgoglio e anche stimolo per fare sempre meglio. Voglio fare sempre meglio, dare il massimo quando gareggio ma anche nella mia quotidianità. Per questo ho deciso di abbracciare la filosofia di Brek e farmi portavoce con i miei coetanei dei cinque valori di onestà, rispetto, altruismo, perdono e umiltà".

 

Il giovane talento in questi giorni è impegnato nelle gare di Imola, sostenuto da altri due volti della squadra Brek: il comico Lucio Gardin e Riccardo Bellotti, tennista italiano che ha recentemente conquistato il suo titolo numero 30 di Futures internazionali, record per un professionista.

 

La squadra Brek vede anche la partecipazione di Sergio Bevilacqua - tutor del brand, Rosalba Falzone - stilista, Massimo Tolotti – disegnatore del logo ufficiale, Vincenzo Giordano – attore e Alfonso Celentano, curatore della rubrica social Brek 365 giorni. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
17 settembre - 18:37
Dalle urla sotto i gazebo alle promesse da ''ghe pensi mi quando vinciamo'' ne è passata di acqua sotto i ponti. Da quando Fugatti e la Lega [...]
Cronaca
17 settembre - 20:18
Trovati 29 positivi, nessun decesso nelle ultime 24 ore. Registrate 39 guarigioni. Sono 17 i pazienti in ospedale, di cui 1 ricoverato in [...]
Cronaca
17 settembre - 19:22
A lanciare l'allarme una persona che, da valle, ha notato la vela tra gli abitati delle Sarche e di Pietramurata. Il 37enne è morto, troppo gravi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato