Contenuto sponsorizzato

Natale e Capodanno, biblioteche chiuse. Ecco tutti gli orari

Sospeso fino a febbraio anche il Bibliobus. Prestito, vacanza anche le sedi delle circoscrizioni

Pubblicato il - 21 dicembre 2018 - 10:43

TRENTO. Giorni di festa: i lettori trentini dovranno però organizzare per tempo le loro letture, vista la chiusura della biblioteca (e di tutti gli uffici comunali).

 

La biblioteca e gli uffici del Comune di Trento rimarranno chiusi nei pomeriggi di lunedì 24 e del 31 dicembre.

 

Come ogni anno, inoltre, le sedi della biblioteca chiuderanno qualche giorno tra dicembre e gennaio. Quella centrale di via Roma e quella dei ragazzi nella Palazzina Liberty non apriranno al pubblico da domenica 23 a mercoledì 26 dicembre e da domenica 30 dicembre a martedì 1 gennaio. La biblioteca ragazzi durante le vacanze (dal 27 dicembre) sarà aperta tutte le mattine dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30. Il sabato l'orario sarà dalle 8.30 alle 18.30.

 

Da lunedì prossimo a martedì 1 gennaio, poi, chiuderanno le sedi di Povo, Clarina, Argentario, Meano. Dall'ultimo giorno del 2018 a domenica 6 gennaio non sarà possibile frequentare le sedi di Ravina, Sopramonte, Gardolo, Villazzano, Mattarello.

 

Il Bibliobus resterà fermo da sabato 22 dicembre a domenica 3 febbraio; ripartirà lunedì 4 febbraio. Martignano chiuderà da oggi a lunedì 7 gennaio compresi.

Il punto di prestito di Madonna Bianca, infine, da lunedì all'1 gennaio compresi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 ottobre - 17:39

Tra i nuovi positivi, 71 presentano sintomi, 13 casi riguardano minorenni, dei quali 2 contagiati sono nella fascia di età 0-5 anni e altri 11 ragazzi si collocano nella fascia 6-15 anni, mentre 13 infezioni riguardano over 70 anni

21 ottobre - 17:18

Il primo a prendere questa decisione di assoluto buon senso (visto che l'anima di questi eventi è costruita sulla logica dell'assembramento, della convivialità e della presenza di tanti turisti) è stato il sindaco di Trento Franco Ianeselli. Attaccato dalla maggioranza leghista che governa la Provincia poco dopo è stato seguito da Kompatscher e da tutto l'Alto Adige. Oggi la decisione ufficiale del sindaco Sboarina 

21 ottobre - 17:23

I casi in Lombardia sono raddoppiati rispetto a ieri e sono decedute 20 persone, mentre il rapporto contagi/tamponi si attesta all'11%. Un'osservata speciale è Milano che ha fatto segnare 1.800 nuovi infetti. Anche a Verona saltano i Mercatini di Natale. Probabili misure restrittive del governo per il fine settimana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato