Contenuto sponsorizzato

Tiger sta arrivando davanti al cinema Vittoria, Carpisa e Yamamay dove c'era Limoni

I manifesti del negozio danese di oggettistica sono apparsi in via Manci 89 laddove un tempo si trovava il negozio Demattè

Pubblicato il - 10 maggio 2018 - 11:17

TRENTO. Tiger sta arrivando. Lo avevamo annunciato qualche mese fa, oggi sembra diventato ufficiale. I manifesti sono apparsi in via Manci 89 laddove un tempo si trovava il negozio Demattè (spostatosi a 100 metri di distanza in via San Pietro). Come avevamo anticipato ancora in ottobre, la catena danese low cost Flying Tiger Copenhangen sarebbe sbarcata intorno a maggio davanti al Cinema Vittoria e da oggi la vetrina presenta l'arrivo del negozio. 

 

Tiger è un negozio iconico molto amato che vende prodotti di tanti generi diversi, dagli accessori per cellulari agli articoli per la casa fino ad arrivare a quelli riguardanti il tempo libero e l'ufficio. Poi ci sono i giocattoli, gli oggetti per uso quotidiano (come ombrelli, spazzole, spugne) rivisitati in chiave ironica e frizzante.

 

 

E con Tiger va a incastrarsi uno dei tasselli del puzzle degli esercizi commerciali della città. In via Oss Mazzurana laddove c'era la Limoni arriveranno Carpisa e Yamamay mentre sotto il portico di via del Simonino, dietro al Caffè Città, le vetrine promuovono la Residenza Einaudi, un nuovo immobile che si trova a Trento Sud, della Bima Immobiliare.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.47 del 13 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 dicembre - 05:01

La prorettrice di Unitn Barbara Poggio: “Le ricerche dimostrano che aumentare i servizi e ridurre i costi degli stessi funzionano meglio degli aiuti economici diretti”. La misura non piace nemmeno ai sindacati: “Le persone decidono di farsi una famiglia se hanno un buon lavoro non per delle vaghe promesse propagandistiche”

14 dicembre - 19:05

Il 14 dicembre dello scorso anno Antonio Megalizzi 29 anni, giornalista, è stato ucciso da un proiettile esploso a Strasburgo, tre giorni prima, in un mercatino di Natale, da un terrorista. Oggi tante iniziative per ricordarlo. In radio una maratona per Antonio e l'amico Bartosz

14 dicembre - 19:51

Si tratta di un uomo di 53 anni di Zambana. Faceva parte di un gruppo di tre persone. I soccorritori sono riusciti ad individuarlo e dopo averlo estratto da sotto la neve, in stato iniziale di ipotermia, è stato trasportato a Merano

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato