Contenuto sponsorizzato

Arriva Tiger, la catena degli oggetti 'pop' apre i battenti in via Manci

Nel negozio, 220 metri quadrati di spazio, lavoreranno nove persone, assunte con contratti a tempo pieno e part-time. L'orario di apertura, da lunedì a domenica, sarà no-stop dalle 10 alle 20. Il taglio del nastro il 20 giugno alle 16

Pubblicato il - 19 giugno 2018 - 10:36

TRENTO. Tiger apre ufficialmente i battenti, con un'inaugurazione che sicuramente attirerà molti clienti per il primo punto vendita in regione di un negozio 'cult' per gli amanti degli accessori e degli articoli 'pop'.

 

Tiger è infatti un negozio iconico molto amato, che vende prodotti di tanti generi diversi, dagli articoli per la casa fino ad arrivare a quelli riguardanti il tempo libero e l'ufficio. Poi ci sono i giocattoli, gli oggetti per uso quotidiano (come ombrelli, spazzole, spugne) rivisitati in chiave ironica e frizzante.

 

La catena danese low cost Flying Tiger Copenhangen avrà il suo punto vendita in via Manci 89 dove un tempo si trovava il negozio Demattè (spostatosi a 100 metri di distanza in via San Pietro). Da qualche mese a coprire le vetrine alcuni manifesti, ma domani 20 giugno l'inaugurazione.

 

Nel negozio, 220 metri quadrati di spazio, lavoreranno nove persone, assunte con contratti a tempo pieno e part-time. L'orario di apertura, da lunedì a domenica, sarà no-stop dalle 10 alle 20. Il taglio del nastro alle 16.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 18:10

Sono stati analizzati 1.820 tamponi, 104 i test risultati positivi e se il valore assoluto è più basso rispetto a quanto rilevato nell'ultima settimana, il rapporto contagi/tamponi è in linea i dati del periodo: 5,7%

25 ottobre - 17:01

Il vicepresidente della Confesercenti, Massimiliano Peterlana, descrive la situazione del comparto terziario dopo il nuovo Dpcm. "Ci aspettavamo degli interventi puntuali e circoscritti alle situazioni dove le regole non vengono rispettate, anziché un intervento a tappeto che colpisce tutti indistintamente"

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato