Contenuto sponsorizzato

Clamoroso a Pinzolo, niente Roma, il ritiro salta a 72 ore dal raduno: ''Ci scusiamo con il Comune e Trentino Marketing''

I giallorossi inseriscono la retromarcia dopo quindici giorni e un ritiro organizzato in Trentino a tempo di record. La Roma: "Ci dispiace e comprendiamo il disagio dei tifosi"

Di Luca Andreazza - 26 giugno 2019 - 12:00

TRENTO. "As Roma comunica con estremo rammarico che il ritiro di Pinzolo, in programma dal 29 giugno al 7 luglio, è stato cancellato", questa la nota della società giallorossa che non ritorna in Trentino.

 

Una notizia nell'aria da diversi giorni, che ora diventa ufficiale. Sono state ore decisamente convulse nella capitale dopo l'addio di Totti e la scelta del nuovo allenatore. Una decisione che scaturisce dopo un confronto tra il nuovo allenatore Paulo Fonseca, la direzione sportiva e i dirigenti che compongono il management: l'inizio della preparazione è stata posticipata a causa dell’incertezza sulla data del primo impegno ufficiale della nuova stagione. 

 

“Prima di tutto - ha dichiarato Guido Fienga, Ceo del club - vogliamo porgere le nostre scuse ai tifosi giallorossi che avevano già programmato di seguirci durante il ritiro estivo e a tutta la comunità di Pinzolo. Comprendiamo il disagio arrecato ai tifosi che avevano già prenotato viaggio e alloggio a Pinzolo per seguirci durante il ritiro estivo e stiamo cercando la soluzione migliore che possa alleviare il dispiacere causato da questa comunicazione giunta in ritardo”.

 

 

Tante scuse anche al Trentino. "Ci scusiamo anche con il Comune di Pinzolo, con l’Apt, con Trentino Marketing e con tutte le strutture che si erano preparate in tempi record ad accogliere la squadra e i suoi fan. Il Trentino è uno storico partner dell’As Roma, con il quale ci auguriamo di poter tornare a collaborare molto presto”.  

 

Dopo l'articolo de Il Dolomiti sulla situazione dei ritiri presenti in Trentino (Qui articolo), che aveva messo nella lente di ingrandimento proprio Pinzolo. La critica (costruttiva) che avevamo lanciato era che dopo anni di grande calcio tra InterJuventus Roma, dodici mesi fa era arrivato il Bologna di Pippo Inzaghi. La località rendenese questa primavera aveva a lungo accarezzato l'idea Inter per chiudere alla fine sul Benevento

 

Poi l'annuncio della Roma e un ritiro organizzato a tempo di record (Qui articolo), quindi la retromarcia dopo appena quindici giorni, ma soprattutto a 72 ore da quello che sarebbe dovuto essere il quarto arrivo in Trentino.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 20:21

La diffusione del virus Comune per Comune: a Rovereto 11 casi, 8 a Trento. La Provincia di Trento maglia nera fra i territori italiani per quanto riguarda l’incidenza. Ecco la mappa dei contagi sul territorio

27 settembre - 18:22

Davide Bassi, ex rettore dell'Università di Trento, di fronte alla crescita dei contagi in Regione nelle ultime settimane, si è interrogato sulle modalità di somministrazione dei tamponi. Farne tanti è infatti sempre una garanzia di una più efficace strategia di contenimento del virus? La risposta è scettica e fa riflettere sul modo con cui la Giunta Fugatti ha comunicato in questi mesi di emergenza. "Non serve farne tanti ma alle persone giuste"

27 settembre - 19:55

Continuano a crescere in Alto Adige i casi di strutture scolastiche e per l'infanzia costrette a chiudere per l'insorgenza di contagiati tra gli alunni. Dopo i due nuovi positivi riscontrati in due istituti superiori di Bressanone e la chiusura per 2 settimane del Gandhi di Merano, anche l'asilo Moos di Sesto dovrà chiudere i battenti per la sanificazione. 13 i bambini in isolamento, assieme al personale della materna

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato