Contenuto sponsorizzato

''Hai mai suonato un'opera d'arte?'': la settima edizione si sdoppia con un'anteprima alle Albere

L'iniziativa de Il Vagabondo è in corso con sei pianoforti nel quartiere di Renzo Piano. Dal 30 maggio sette pianoforti animeranno il centro storico

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 25 maggio 2019 - 17:41

TRENTO. "Non importa se sei Mozart in persona o se hai preso una sola lezione... siediti e divertiti". Qualcuno l'avrà indovinato dallo slogan: è già partita a Trento la settima edizione del festival dei pianoforti di strada "Hai mai suonato un'opera d’arte?".

 

A essere in corso, a dire il vero, è un'anteprima, ospitata dal quartiere delle Albere dal 20 al 29 maggio. I pianoforti decorati, poi, si sposteranno in centro storico dal 30 maggio al 10 giugno.

 

Nella seconda tranche della settima edizione ai sei pianoforti messi a disposizione dalla storica ditta "Armonium Galvan" di Egidio Galvan per l'esposizione delle Albere, se ne aggiungerà un settimo che troverà collocazione (assieme agli altri) nel centro storico cittadino.


Mappa di Giorgia Molinari
Mappa di Giorgia Molinari

Le decorazioni dei pianoforti sono firmate dagli artisti Matteo Boato, Annalisa Lenzi, Giorgia Molinari, Elisa Di Liberato e degli studenti del Liceo artistico Vittoria di Trento e fanno dei pianoforti, dicono gli organizzatori, "opere d'arte di una mostra sonora a cielo aperto".

 

La loro collocazione è illustrata in due mappe illustrate da Giorgia Molinari, reperibili sui canali dell'associazione culturale Il Vagabondo, a cui fa capo l'iniziativa (qui su Facebook, qui su Instagram qui o qui oppure sul sito Internet). Sempre questi canali saranno aggiornati con i diversi eventi in programma con i sette pianoforti, tra cui esibizioni con ospiti speciali e lezioni gratuite di pianoforte.

 

Ecco il dettaglio della disposizione dei pianoforti. Fino al 29 maggio saranno alla Buc, vicino alla sede Itas in via Olivetti, a Floridita sempre in via Olivetti, sul corso del Lavoro e della scienza e sul viale della Costituzione a Dolcemente e a Donchisciotte. Dal 30 maggio saranno in centro e, più precisamente, in via Suffragio, in piazzetta Agostiniani, in via Belenzani, via Oss Mazzurana, via San Pietro, in via Tommaso Gar all'Università di Lettere e in via Calepina alla Fondazione Caritro.


Mappa di Giorgia Molinari
Mappa di Giorgia Molinari

I sette pianoforti dell'iniziativa, al termine del festival, saranno messi in vendita. La settima edizione di "Hai mai suonato un'opera d'arte?" è realizzata con il sostegno di Trento iniziative, Comune di Trento, Bacini imbriferi montani (Bim), Provincia autonoma di Trento, Itas, Mediocredito, Grassi strumenti musicali, L'arte del restauro e con la collaborazione di "Armonium Galvan".

 

Per informazioni è possibile contattare anche l'associazione Il Vagabondo via e-mail o telefonare al 320 0619057.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 dicembre - 20:28

Da qualche giorno appare chiaro che sommando i positivi trovati con i molecolari e gli antigenici il Trentino appare in linea (anzi con dati peggiori come per altro sui decessi e le terapie intensive) con l'Alto Adige. Ieri i positivi ''reali'' erano circa 520 (a fronte dei 156 comunicati in conferenza stampa) e sabato erano circa 800 (a fronte dei 219 di Fugatti e Segnana). Da domani anche la Pat dovrebbe fornire i dati completi uniformandosi alla vicina provincia di Bolzano

02 dicembre - 19:37

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 47 pazienti sono in terapia intensiva e 52 in alta intensità. Sono stati trovati 278 positivi a fronte dell'analisi di 3.705 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,5%

02 dicembre - 18:25

Il presidente ha annunciato il nuovo documento che dal 3 dicembre cambia le cose e permette nuove libertà per i cittadini. Saltano tutte le restrizioni in più rispetto alla ''normale'' zona gialla. Ecco cosa cambia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato