Contenuto sponsorizzato

Lapide per i martiri delle foibe. Moranduzzo: ''Rubata. Mondo pieno di matti'' ma è in manutenzione

Ieri CasaPound ha posto il problema chiedendo al Comune se fosse stata rubata o fosse in manutenzione. Il consigliere provinciale leghista non ha avuto dubbi e invece è in restauro in vista della giornata di ricordo del 10 febbraio

Di L.P. - 20 gennaio 2019 - 16:40

TRENTO. Hanno tutti gridato ''al ladro'' ma in realtà la targa che ricorda i martiri delle foibe di Largo Pigarelli è in manutenzione.

 

Lo annuncia il Comune di Treno dopo che ieri CasaPound ne aveva denunciato sui social la ''scomparsa'' e altri, come il consigliere provinciale della Lega Devid Moranduzzo, avevano subito gridato al furto quando sarebbe bastata una telefonata, tra l'altro da ex consigliere comunale proprio nel capoluogo conserverà anche qualche numero di telefono si immagina, per avere conferme o smentite.
 

In passato la lapide era stata oggetto di vandalismi e quindi in molti hanno pensato a un nuovo furto. CasaPound ha chiesto spiegazioni e il Comune oggi comunica che è stata tolta dal piedistallo per ripulirla in vista del 10 febbraio quando ricorrerà la giornata di ricordo delle vittime delle foibe.

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 febbraio - 08:20

Alla serata organizzata dal gruppo "Genitori e insegnanti per la cittadinanza attiva" sul futuro delle Pari opportunità la proposta di una dirigente scolastica: "Attrezziamoci per portare avanti comunque la promozione del rispetto e dell'uguaglianza". La prorettrice Poggio: "L'università continuerà a fare formazione"

21 febbraio - 09:47

Danni ingenti all'incrocio tra corso Rosmini e via Fontana a Rovereto: divelta una teca espositiva e vetri in frantumi. Nella vettura anche un'altra persona, nessun ferito. I passanti: ''Il mezzo finito proprio dentro la vetrina''

20 febbraio - 19:01

Il video mostra chiaramente cosa pensava il consigliere leghista prima di diventare presidente e cioè che per un decennio tutti abbiano mentito sul ritorno del lupo in Trentino (pensiero confermato dalla parlamentare Cattoi pochi giorni fa). Ora che è alla guida della Pat ha accesso a documenti e studi e può parlare con quegli stessi dirigenti che definiva con una ''impostazione ideologica''. Interrogazione di Ugo Rossi ''al fine di meglio tutelare l’immagine dell’istituzione che rappresenta''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato