Contenuto sponsorizzato

Partito da Arco il “portapillole intelligente” SiCuro raggiunge Genova e guarda ad Alexa, l’assistente vocale Amazon

A sei mesi dal suo lancio, il servizio SiCuro guarda con soddisfazione ai risultati ottenuti. Oltre a due farmacie di Arco, anche una di Genova ha adottato il servizio per pazienti affetti da malattie croniche. Ora si guarda al futuro con l’integrazione di Alexa come voce promemoria e assistente in caso di dubbi

Di Lucia Brunello - 09 dicembre 2019 - 20:10

TRENTO. Il nuovo servizio tutto trentino guarda con soddisfazione ai suoi primi sei mesi di attività, con l’obiettivo futuro di espandere la propria tecnologia in tutta Italia. Si tratta di SiCuro, il servizio sviluppato da Bliss, startup innovativa, che permette ai pazienti cronici di ritirare direttamente in farmacia le medicine previste dal piano terapeutico, confezionate in bustine monodose e predisposte per ogni momento della giornata.

 

“Il bilancio di questi primi sei mesi è assolutamente positivo, - dice Matteo Tamanini, ideatore del progetto - sia in termini di risposte ricevute dagli utenti, sia in termini di numeri”. Basti pensare che la prima farmacia d’Italia che ha offerto questo servizio si trova ad Arco, e attualmente gestisce oltre 100 pazienti. “Alcuni assumono fino a 15 diversi farmaci al giorno. Dubito che qualcuno di loro vorrebbe tornare al vecchio portapillole con 4 scomparti”. Inoltre, il servizio è stato pienamente accolto anche da una struttura sanitaria in provincia di Trento, dove i pazienti assistiti vanno ben oltre il centinaio.

 

Addio quindi al classico portapillole: con SiCuro è direttamente la farmacia a preparare, ogni due settimane, la corretta serie di medicinali secondo il piano terapeutico predisposto dal medico. Il paziente dovrà solo ritirare la terapia già suddivisa in bustine per giorni e fasce orarie in ordine cronologico, pronta per essere assunta a casa nel giusto ordine in sicurezza e semplicità.

 

E SiCuro significa maggiore sicurezza per tutti, non solo per i pazienti. A medici e familiari è permesso tirare un sospiro di sollievo, e questo grazie all’App che permette in tempo reale di controllare l’avvenuta assunzione dei medicinali. Questa, inoltre, avvisa anche quando le scorte sono in esaurimento e qualora il farmaco non fosse stato assunto. “Preparare le terapie a casa non è una cosa semplice, gli errori sono frequenti, soprattutto le doppie assunzioni, ed hanno conseguenze serie perché, come si dice “i farmaci non sono caramelle””, prosegue Tamanini.

 

“È una sicurezza per i diretti interessati, ma anche per gli operatori, in particolare gli infermieri e i medici. Il servizio garantisce prima di tutto una sicura tracciabilità, perché ci permette di documentare per singola bustina lotto e scadenza dei farmaci”. SiCuro di nome e di fatto, quindi.

 

E, per garantire un ancora maggior supporto, gli ideatori di SiCuro stanno lavorando per coinvolgere nel progetto anche Alexa, l’assistente vocale sviluppato da Amazon. Porte aperte quindi anche all’intelligenza artificiale che, con i comandi e risposte vocali dell'assistente, potrà ricordare al paziente l'ora esatta di assunzione del medicinale, rispondere ad eventuali domande sulla terapia o richiedere al medico il rinnovo delle ricette.

 

SiCuro si inserisce in un contesto demografico che vede la popolazione invecchiare in misura crescente. Le statistiche dicono che una persona dopo i 65 anni assuma dai 5 ai 9 farmaci al giorno e, in Italia, negli ultimi 5 anni, gli over 65 siano aumentati di oltre mezzo milione. Attualmente il 22% della popolazione italiana ha più di 65 anni e la previsione è che, tra 15 anni, questa sarà abbondantemente superiore al 30%.

 

Di pari passo con l'aumento della prospettiva di vita, vi sarà certamente un significativo incremento di pazienti che dovranno seguire delle terapie mediche e, perciò, di farmaci che verranno assunti. In questo panorama, innovative idee amiche del paziente, come quella del "portapillole intelligente", mirate a rendere i percorsi terapeutici assistiti e sereni, non potranno che vedersi sempre più ricercate e apprezzate.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'08 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

09 luglio - 19:32

Arriva la presa di posizione del Consiglio nazionale dei centri commerciali che esprime grande preoccupazione per la norma che obbliga alla chiusura dei negozi le domeniche e durante le festività approvata dalla Provincia. Gli introiti domenicali e durante le festività rappresentano circa il 10-15% del fatturato annuo e arrivano a valere fino al 20-30% per le strutture di maggiore dimensione

09 luglio - 20:49

Per alcuni il video che sta circolando in rete mostrerebbe l'orsa JJ4 accompagnata dai suoi cuccioli ma in realtà si tratta di immagini girate nel 2017 (cosa che comunque non esclude che quest'anno la femmina abbia dato alla luce una cucciolata). Groff: “Sono un maschio e due femmine che si trovavano sul Brenta durante la stagione degli amori”

09 luglio - 12:55

Quattro turisti in vacanza in Tesino (tre maggiorenni e un minorenne) sono stati segnalati come assuntori di stupefacenti dopo essere stati trovati a Cinte mentre fumavano uno spinello. Nella perquisizione della casa dove risiedevano, i carabinieri hanno rinvenuto ben 30 grammi di marijuana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato