Contenuto sponsorizzato

Riapre il Liber Café: lo gestiranno Spagna (La Gnoccata) e Cocca (ex Soul Train). ''La nostra ricetta? Uniremo gastronomia e cultura''

La proposta, con un rialzo dell'87% sulla base d'asta di 8.000 euro di canone annuo, ha superato quelle di altri quattro concorrenti. I nuovi gestori: ''Contiamo di aprire per l'estate''

Pubblicato il - 02 aprile 2019 - 20:55

TRENTO. Una nuova vita al bar della Palazzina Liberty di piazza Dante. Ad aggiudicarsi la gestione del Liber Café (qui e qui articoli) è stato, con un rialzo dell'87 per cento sulla base d'asta di 8.000 euro di canone annuo, Enrico Spagna, il gestore de La Gnoccata di Ponte Alto. Che, annuncia, lo gestirà con un altro esercente noto in città: Alessandro Cocca, ex gestore del Soul Train.

 

Il titolare del ristorante di Ponte Alto ha superato gli altri quattro concorrenti, la Due Erre di Ruggero Paolazzi, Nicoletta Vitti di Terlago, Ristorante Patelli e Akasha di Martina Dalpalù. Dei sette soggetti che hanno presentato offerte, due sono stati esclusi rispettivamente per "mancanza di requisiti" e per "irregolarità sostanziali".

 

"È vero, mi sono aggiudicato la gestione del Liber Café, ma non lo gestirò da solo - dice, raggiunto al telefono, Enrico Spagna - Lo farò assieme ad Alessandro Cocca". Come è nata l'idea di partecipare alla gara? "Da cosa è nata cosa - racconta il titolare de La Gnoccata - Entrambi non vediamo nel posto un incubo. Anzi, ci vediamo un'opportunità. Abbiamo deciso di coniugare la mia esperienza di attenzione alla qualità degli alimenti all'esperienza che Alessandro ha nell'ambito culturale, di gestione di un locale".

 

Spagna tratteggia poi il futuro: "Il Liber Café sarà un caffè diurno, non un locale notturno. Sarà un bar in cui si potrà bere qualcosa, mangiare in pausa pranzo. Vogliamo unire l'esperienza che Alessandro ha nella gestione di un bar, nell'ambito della musica, dell'organizzazione di aperitivi e di momenti culturali alla mia cultura gastronomica. Per il Liber Café selezionerò dei buoni prodotti. Ne uscirà qualcosa di originale, ci crediamo e speriamo di incontrare il gradimento del pubblico".

 

Perché, nella gestione di un locale di successo, bisogna sapersi affidare al giusto istinto e alla passione, oltre che farsi guidare dall'esperienza e da solide basi imprenditoriali. Questa è la ricetta che sembrano suggerire le parole di Spagna: "Mi piace il caffè di piazza Dante come mi piaceva l'Orrido anche quando la forra era ancora chiusa. Ho tenuto duro e la gente è arrivata. E non vedo lo stress del posto che forse ha contribuito alla cessazione dell'attività, a me il Liber Café attira". 

 

"Il Liber Café, comunque - precisa il titolare del locale a Ponte Alto - non sarà un clone di quello che facciamo a La Gnoccata. Con Alessandro vogliamo fare una ricerca gastronomica e culturale per dare un'identità al posto. Non stravolgeremo di certo la piazza, manterremo l'eleganza della palazzina e le sue caratteristiche, ma costruiremo un'identità forte. Vogliamo fare qualcosa di bello e di buono".

 

Niente gnocco fritto, dunque? "Nella palazzina Liberty non c'è la cucina - risponde Spagna - quindi non è proprio possibile cucinarlo. Ma selezionerò dei salumi anche differenti da quelli che si trovano solitamente, daremo risalto a qualche prodotto tipico anche trentino". 

 

Per la consegna delle chiavi dovrà passare "almeno un mese", dice il nuovo titolare: "Contiamo di essere aperti per l'estate - anticipa - C'è anche un palco già allestito, un vero e proprio invito".

 

Il caffè dovrà mantenere l'insegna attuale e all'interno non potranno essere apportate modifiche. La concessione durerà tre anni, eventualmente prorogabili per altri tre. "L'amministrazione comunale - si legge in una nota di Palazzo Thun - ringrazia tutti i partecipanti all'asta pubblica per l'interesse dimostrato nei confronti del Liber Café, la cui riapertura è determinante per far vivere il parco storico di piazza Dante".

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 novembre - 04:01

Mentre i positivi continuano a scendere, per la comunicazione ufficiale, siamo andati ad analizzare i dati completi per capire se anche i positivi agli antigenici calano. Ecco il focus su una decina di comuni con il confronto rispetto a una settimana fa. Ebbene se Pergine ha ridotto i contagiati attivi di 129 unità e Baselga di Piné è scesa, fortunatamente, sotto il 3% soglia critica per la ''zona rossa'' in molte altre realtà il totale di positivi è aumentato per un dato globale che si mostra stabile 

23 novembre - 17:44

Quando i carabinieri si sono affacciati dalla porta del bar, aperto nonostante le restrizioni, all’interno hanno individuato 9 clienti, di questi due non indossavano la mascherina. Stessa sorte anche per un altro locale della zona

24 novembre - 08:24

E' successo ieri, il piccolo stava giocando in casa mentre i genitori erano occupati in altre faccende. Ad un certo punto si è aggrappato ad un mobile che gli è poi caduto addosso. Inutili purtroppo i tentativi di tenerlo in vita

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato