Contenuto sponsorizzato

Siccità in Trentino, la protezione civile: ''Nessun allarme, le portate di Adige e Avisio nella media per il periodo''

Le preoccupazioni possono nascere dalla scarsità di precipitazioni nevose durante l’inverno, ma la primavera è storicamente il periodo più piovoso per il territorio. Cesarini Sforza: "Non abbiamo richiesta extra di acqua per l'agricoltura. Una valutazione sulla situazione può essere fatta tra due mesi, ora tutto nella norma"

Di Luca Andreazza - 21 marzo 2019 - 15:38

TRENTO. Nessun allarme in Trentino per la siccità, anche se ovviamente la situazione viene tenuta monitorata con grande attenzione. Nei giorni scorsi il Dolomiti ha ricevuto diverse segnalazioni per evidenziare le criticità per le scarse precipitazioni in quest'ultimo periodo e avevamo fatto il punto con Gianfranco Cesarini Sforza, dirigente della protezione civile trentina: "Nessuna emergenza".

 

Dopo l'articolo de l'Adige "Trentino a rischio siccità", pubblicato nell'edizione di oggi, giovedì 21 marzo, la Provincia chiarisce ufficialmente la situazione. "Le portate dei fiumi Adige e Avisio - comunica Cesarini Sforza - sono ben superiori ai valori minimi delle portate storiche e in piena media per il periodo".

 

La portata dell'Adige è di 120 mc/s, mentre l'Avisio a 3,8 mc/s. Eventuali situazioni di sofferenze si possono registrare per il Noce. "Il torrente - prosegue la protezione civile - è molto condizionato dalla presenza della diga di S. Giustina e l'azionamento delle turbine può abbassare i livelli del lago, ma tutto è monitorato".

 

Le preoccupazioni possono nascere dalla scarsità di precipitazioni nevose durante l’inverno, che determineranno quindi una portata d’acqua inferiore a quella degli altri anni dallo scioglimento primaverile. "Nel mese di febbraio - aggiunge il dirigente - ci sono state ingenti precipitazione e la primavera è storicamente il periodo più piovoso per il territorio".

 

Le previsioni meteo per i prossimi giorni non prevedono precipitazioni particolari, ma è ancora presto per lanciare un allarme siccità, mentre molti bacini di soccorso, come quelli della Val di Non, sono attualmente pieni a causa delle forti precipitazioni di fine ottobre e primi di novembre 2018. Anche il lago artificiale di Santa Giustina presenta, attualmente, un livello medio.

 

"Storicamente - conclude Cesarini Sforza - i mesi di aprile e maggio portano spesso a fenomeni significativi e non desta preoccupazione nemmeno la situazione degli acquedotti comunali. In questo momento non abbiamo richieste extra di acqua per l'agricoltura, quindi la situazione è perfettamente sotto controllo. Una valutazione più precisa può essere poi fatta tra un paio di mesi sulla base delle piogge primaverili. L'Autorità di distretto idrografico delle Alpi Orientali evidenzia uno stato di 'severità idrica bassa', cioè con valori ancora riportabili a condizioni medie, ma con un trend legato all'ultimo periodo secco ed ai limitati quantitativi nivali in quota, che giustifica una particolare attenzione all'evoluzione della situazione". 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 aprile 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 aprile - 10:12

I Finanzieri hanno posto i sigilli a oltre 230 mila euro sui vari conti bancari dell’associazione e del suo rappresentante legale, un sessantaseienne trentino, nonché la villa e annesso garage, di proprietà di quest’ultimo, per una quota del valore di circa 310 mila euro

25 aprile - 06:01

C’è un punto a mio giudizio su cui va costruito e tenuto saldo il discorso antifascista: la scelta. E non deve stupire l'uso strumentale di Matteo Salvini ed il conseguente disconoscimento del valore della celebrazione dell’anniversario della Liberazione

 

25 aprile - 09:04

L'uomo aveva lasciato la figlia di 10 anni in auto mentre lui si era allontanato per fare volantinaggio. Dopo essere tornato si è accorto che il mezzo e la figlia erano spariti ed ha subito chiesto aiuto alle forze dell'ordine facendo scattare un’imponente caccia all’uomo. Ma poi si è accorto di essersi sbagliato

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato