Contenuto sponsorizzato

Sotto le Tre Cime di Lavaredo si ''scava'' tra la neve per liberare il sentiero, percorribile tra ''trincee'' bianche alte anche 2 metri

Mentre sul Passo Rombo i muri di neve sono diventati delle vere e proprie attrazioni (guarda le foto) e sul Gavia iniziano a formarsi acquitrini impegnativi per le biciclette (guarda le foto e il video) per rendere raggiungibile uno dei simboli delle Dolomiti sono all'opera gli escavatori (guarda la gallery)

Pubblicato il - 15 giugno 2019 - 13:29

LAVAREDO. Si usano gli escavatori per liberare il sentiero che porta alle Tre Cime di Lavaredo. A una settimana dall'inizio dell'estate, infatti, è tantissima ancora la neve in quota ai piedi delle straordinarie Tre Cime di Lavaredo quindi tra due ali di neve alte circa 2 metri si cerca di aprire un varco per rendere percorribile il sentiero che le raggiunge. Al momento, infatti, il lato nord risulta essere ancora transennato ma si può arrivare fino a Forcella Lavaredo, camminando proprio tra queste sorte di trincee bianche che risultano, senz'altro, molto suggestive per chi le attraversa (come mostrano le foto di Giuseppe Pais Becher).

 

Escavatori in azione sotto le Tre Cime

 

E così, mentre sulle Alpi Orientali si lavora in vista della ormai imminente stagione estiva, al confine tra Tirolo e Alto Adige, sul Passo Rombo quella dei ''muri di neve'' è diventata una vera e propria attrazione. Tantissime, infatti, le persone che raggiungono la zona in macchina per ammirare queste spettacolari ''ali bianche'' alte in alcuni punti anche 10 metri, che costeggiano la strada. Qui le foto inviate a ilDolomiti dal lettore Nicky Rech (che ringraziamo) scattate l'11 giugno.

 

 

 

 

Situazione simile sul Passo Gavia, a cavallo delle Alpi Retiche tra la Val di Gavia e l'Alta Val Camonica dove i muri di neve, formatisi anche in questo caso a maggio ed arrivati a raggiungere anche i 10 metri di accumulo, con l'esplodere dell'estate si stanno sciogliendo rapidamente creando dei piccoli fiumi d'acqua che in qualche occasione si incanalano proprio sulla strada ripulita dai mezzi. (QUI IL VIDEO)

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 04:01

Una seconda ondata del coronavirus che sembra aver preso la direzione di un andamento più ''standardizzato'' per la diffusione di un'epidemia che solitamente si propaga e dovrebbe avere tassi maggiori nelle zone più popolate. E infatti Trento, questa volta sta facendo registrare dei dati molto alti di contagio. In ottobre triplicati i casi di settembre: quasi 10 mila positività da inizio epidemia

30 ottobre - 08:58

Il presidente del Consiglio Conte sarebbe pronto a varare nuove misure già la prossima settimana per evitare il lockdown. La situazione, secondo gli esperti, è in rapido peggioramento e si attendono i dati del monitoraggio settimanale che verranno illustrati quest'oggi dall'Iss

30 ottobre - 08:01

E' successo nel bresciano, l'uomo aveva collezionato già 20 arresti ed era ricercato dalle forze dell'ordine 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato