Contenuto sponsorizzato

Terza edizione del Contest di giornalismo partecipativo, mercoledì prossimo ad Arco le premiazioni

Durante il percorso gli iscritti hanno potuto confrontarsi con professionisti di vari settori, dal giornalismo all’editoria passando da letteratura e comunicazione. Ora è arrivato il momento della valutazione degli elaborati: in palio un contratto free lance di un anno al giornale ‘Il Dolomiti’. Per conoscere il nome del vincitore appuntamento mercoledì 10 luglio al Cantiere 26 di Arco per le 18:30

Di Tiziano Grottolo - 08 luglio 2019 - 10:57

ARCO. Siamo in dirittura d’arrivo anche per questa terza edizione del Contest di giornalismo partecipativo, quest’anno dedicato ad Antonio Megalizzi, giovane giornalista trentino tra le vittime dell’attentato di Strasburgo.

 

Il contest pensato per aspiranti giornalisti under 35 ha permesso ai partecipanti di confrontarsi con grandi professionisti provenienti da vari settori di giornalismo, editoria, letteratura e comunicazione. Quest’anno Tempora Onlus, l’associazione che promuove il progetto, ha moltiplicato gli sforzi per replicare gli incontri formativi su sei sedi sparse per il Trentino: Arco, Rovereto, Trento, Altopiano della Vigolana, Cembra Lisignago, Segonzano, oltre all’organizzazione di cinque eventi speciali aperti a tutta la popolazione.

 

Il Progetto Comunità e Narrazione - Contest di giornalismo partecipativo, nasce con l’obiettivo di incentivare prospettive di sviluppo locale in ottica innovativa e tecnologica. Il progetto promuove e attiva strategiche collaborazioni di rete e reciproco interesse in Trentino, unendo mondo non profit e istituzionale al comparto economico delle Comunità beneficiarie.

 

Superati gli incontri con i professionisti dell’informazione ai partecipanti è stato chiesto di elaborare uno scritto tematico inedito, sulla base del quale saranno giudicati da una Giuria di Esperti. Le tre tracce di quest’anno sono: ‘Usa, Russia e Cina nello scenario INF (Intermediate range Nuclear Forces treaty). Quali possibili giochi’, ‘A chi importa del clima? I giovani in sciopero il 15 marzo 2019 per rivendicare il diritto al futuro’, e infine ‘Il senso dell'Autonomia Trentina nel contesto del disegno di legge governativo, che darebbe ampia autonomia alle Regioni limitrofe’.

 

Mentre i ragazzi sono stati impegnati nel percorso esperienziale di due mesi in remoto con enti di prestigio del territorio. La giuria ha valutato gli elaborati valutando diversi aspetti come: qualità del testo e chiarezza, esposizione tematica, coerenza con le finalità e il tema del Contest, originalità e creatività, approfondimento, vigore e obiettività. Ai fini del punteggio finale sarà anche valutato il rendimento nel corso del percorso esperienziale.

 

A rimarcare l’importanza del contest alla premiazione parteciperanno diverse figure istituzionali: dall’assessore provinciale alla cultura Mirko Bisesti, agli assessori comunali Silvia Girelli e Corrado Bungaro, e le consigliere Elisa Colla e Caterina Fassan. In rappresentanza del ‘Forum Trentino per la pace e i diritti umani’ partner del progetto ci sarà il presidente Massimiliano Pilati.

 

Il vincitore, o la vincitrice, sarà premiato dal direttore del giornale online ‘Il Dolomiti’, Luca Pianesi, che è anche uno dei partner dell’iniziativa. Per il primo classificato c'è in palio un contratto da free lance di un anno proprio con 'Il Dolomiti'. Il 1°, 2° e 3° classificati conquisteranno anche un iPad ultima versione. Mentre fino alla 7° posizione si vincerà un tablet. Per tutti gli ammessi al contest ci sarà un attestato di partecipazione e il libro ‘Lavoro, dunque scrivo!', di Luisa Carrada.

 

Per conoscere i nomi dei ragazzi premiati appuntamento dunque per mercoledì 10 luglio alle 18:30 al Cantiere 26 di Arco.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 settembre - 09:53

I laboratori dell'Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.916 tamponi. Sono stati registrati 72 nuovi casi positivi

18 settembre - 10:57

Il botto, causato probabilmente da una fuga di gas ma che potrebbe essere stato causato volontariamente da un inquilino, è avvenuto intorno alle 8. Soccorsi sul posto

18 settembre - 10:40

L’ungulato rimane imprigionato e il suo destino sembra segnato, ma in suo soccorso arriva il veterinario: “Un cervo imbrigliato nella rete non ha speranza, curare le ferite e regalargli nuovamente la vita non ha prezzo”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato