Contenuto sponsorizzato

Arriva TreCovid19, la App per per i cittadini per tenersi aggiornati sull'emergenza coronavirus in Trentino

Dubbi o domande sull'emergenza coronavirus? Le misure previste in Trentino? Quali numeri contattare in caso di necessità? Da oggi è disponibile la App TreCovid19, un progetto sviluppato in accordo tra Provincia, Azienda provinciale per i servizi sanitari e Fondazione Bruno Kessler con il coordinamento di TrentinoSalute4.0

Pubblicato il - 16 marzo 2020 - 19:51

TRENTO. Linee guida, approfondimenti e siti di riferimento, vademecumaggiornamenti, decreti e ordinanze. E' arrivata la App TreCovid19 per trovare tutte le risposte che si cercano sull'emergenza.  

 

Dubbi o domande sull'emergenza coronavirus? Le misure previste in Trentino? Quali numeri contattare in caso di necessità? Da oggi è disponibile la App TreCovid19 (Qui info), un progetto sviluppato in accordo tra Provincia, Azienda provinciale per i servizi sanitari e Fondazione Bruno Kessler con il coordinamento di TrentinoSalute4.0.

 

La App è in continuo aggiornamento e nei prossimi giorni saranno rilasciate nuove funzionalità per il monitoraggio remoto delle persone in isolamento e dei pazienti positivi al coronavirus curati a domicilio. L’App riporta anche le informazioni contenute nella pagina del sito istituzionale della Provincia dedicata al coronavirus.

 

"Nei giorni dell’emergenza anche TrentinoSalute4.0 ha raccolto la sfida - commenta l'assessora Stefania Segnana - offrendo aiuto ai cittadini e affiancando medici e operatori. Abbiamo intercettato l’esigenza di molte persone di ottenere informazioni accreditate e affidabili, in mezzo a tanta disinformazione che ha causato e continua a causare incertezze e paure".

 

La App è stata sviluppata per tutti coloro che in Trentino vogliono tenersi aggiornati sull’emergenza del virus Covid-19 e leggere le informazioni certificate da fonti quali Provincia di Trento e Apss, ma anche Ministero della salute. "Chiunque - continua l'assessora - potrà accedere per trovare le ultime notizie, i numeri utili da contattare in caso di necessità, le linee guida, i numeri dei contagi in Trentino, in Italia e nel mondo, approfondimenti, siti di riferimento, vademecum, aggiornamenti video, ricevere informazioni sui comportamenti da adottare e trovare velocemente i link ai siti di riferimento, i decreti e le ordinanze del Governo provinciale e nazionale".

 
Questa App offre, poi, anche l’opportunità di vedere i video tutorial prodotti dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari per i cittadini, le campagne di comunicazione promosse dalla Provincia, le puntate di “Trentino News” e, nella sezione “aggiornamenti video”, le conferenze stampa giornaliere. In “Follow us” sono indicati anche i canali Social Network di Provincia, Apss, Fondazione Bruno Kessler e TrentinoSalute4.0.

 
"In tempi in cui le notizie false dilagano, questo strumento affianca i canali istituzionali, convoglia e raggruppa i documenti e le informazioni provenienti da fonti ufficiali", spiega Giancarlo Ruscitti, dirigente generale del Dipartimento salute e politiche sociali, mentre Paolo Bordon, direttore generale dell'Apss, aggiunge: "Oltre a fornire informazioni aggiornate ai cittadini la App sarà un valido supporto per i nostri operatori che in questi giorni sono in prima linea per vincere la guerra contro il coronavirus. Con questo strumento i medici riusciranno ad effettuare una prima valutazione sullo stato di salute dell’assistito e decidere se procedere ad ulteriori modalità di presa in carico secondo le procedure definite".

 

Oggi TreCovid19 è rilasciata con un primo set di funzionalità, principalmente finalizzate al miglioramento delle comunicazioni ai cittadini. “Stiamo lavorando già alle nuove funzionalità - dice Diego Conforti, direttore dell’ufficio Innovazione e ricerca del Dipartimento salute e politiche sociali della Provincia -. In particolare, a una evoluzione che consentirà di monitorare da remoto le persone in quarantena e i pazienti positivi al virus, curati a domicilio". Grazie alla App potranno inserire le informazioni sul loro stato di salute (auto-monitoraggio) e gli operatori sanitari da remoto potranno monitorare i dati. Il cittadino/paziente (o la persona che se ne prende cura) dovrà garantire l’adesione alle indicazioni fornite dagli operatori sanitari e inserire con regolarità i dati richiesti.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 21 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 gennaio - 20:40
L'incendio si è sviluppato intorno alle 19.30 e subito sul posto sono stati chiamati i pompieri della zona ma le operazioni di spegnimento [...]
Cronaca
22 gennaio - 19:04
Daniela combatteva fin da bambina con una rara malattia neuromotoria e da qualche anno era costretta sulla sedia a rotelle: non ha però mai perso [...]
Cronaca
22 gennaio - 17:33
Il dramma è avvenuto nel primo pomeriggio lungo un sentiero verso Malga Lodranega in Val Breguzzo ma, al contrario di quanto diffuso dagli altri [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato