Contenuto sponsorizzato

Dal Primiero con furore: a bordo di una Panda girano l'Italia barattando prodotti tipici. "10mila chilometri per scoprire le bellezze del Paese"

Claudio Brugnolo e Marco Martinello sono due primierotti che, sostenuti dall'Apt del Primiero, hanno deciso di dar vita ad un viaggio alla scoperta del Paese. A bordo di una Panda, girano la penisola fermandosi in aziende agricole e scambiando i prodotti tipici della loro valle con quelli del luogo. "La macchina viaggia, lenta ma sicura. Si va solo in statale, per godere delle bellezze del paesaggio"

Di Davide Leveghi - 01 September 2020 - 11:17

SAN MARTINO DI CASTROZZA. “Volevamo un'icona italiana per girare il nostro Paese, godere delle sue bellezze e promuovere i nostri prodotti tipici primierotti”. È un viaggio importante quello di Claudio Brugnolo e Marco Martinello, un viaggio di quasi 10mila chilometri in lungo e in largo per la penisola, a bordo di una Panda verde. Dal Primiero e dal Trentino passando per le altre 19 regioni italiane, il tutto in 45 giorni.

 

L'immagine che apre il viaggio vede la Panda scendere dalle montagne. Dietro si stagliano le Pale di San Martino, con il Cimon della Pala avvolto tra le nubi, tra i simboli delle spettacolari cime che impreziosiscono il nostro territorio. Brugnolo e Martinello, sponsorizzati dall'Apt San Martino di Castrozza, Passo Rolle, Primiero e Vanoi, hanno lasciato il Trentino domenica 27. Quando vengono raggiunti al telefono dal nostro giornale sono sulla strada verso Firenze, attorno a Prato.

 


 

Il capoluogo toscano rappresenta la prossima tappa di un'avventura nata con lo scopo di promuovere i prodotti trentini e le bellezze nazionali. Dai paesaggi e dai borghi e le città, alla Panda, protagonista al pari dei due passeggeri. “La Panda procede alla grande – esordisce Brugnolo – tutto va alla grande. Stiamo arrivando a Firenze, prossima fermata del viaggio. Lo abbiamo immaginato a inizio lockdown e l'idea nasce dal voler trasmettere un messaggio: il nostro è un Paese bellissimo, piene di bellezze, perché non girarlo?”.

 

Il giro della penisola, però, non è fatto per il puro gusto di viaggiare (le immagini, che possono essere seguite sulla pagina facebook BeCiak Media, andranno a dar vita a un documentario). In ogni regione, infatti, Brugnolo e Martinello, a bordo della loro Panda verde, si fermano ad un'azienda agricola del luogo, dove scambiano i prodotti tipici della valle del Primiero con quelli più rappresentativi e caratteristici di ogni realtà italiana. “Attraverso il nostro main sponsor, l'Apt di San Martino, abbiamo contattato per ogni regione una realtà sul territorio a cui noi consegniamo, in cambio di prodotti del luogo, una borsa contenente tre formaggi del Caseificio di Primiero, le birre del birrificio Bionoc e i biscotti del pastificio Simion. In allegato diamo anche un libro di Marco Toffol sulla storia di San Martino di Castrozza”.

 


 

In cambio – continua – abbiamo finora ricevuto il prosciutto San Daniele in Friuli, dei formaggi tipici e dei carciofi in Veneto e i tortellini a Bologna. Partiti il 27 agosto, abbiamo già macinato quasi 700 chilometri. In previsione ne dovremo percorrere 10mila, con l'arrivo il 12 ottobre, dopo 45 giorni di viaggio. Ci fermiamo nei campeggi, dormendo in tenda, anche se in alcuni luoghi puntiamo a sostare appoggiandoci alle nostre conoscenze”.

 

Tra una sosta e l'altra, la Panda, placida ma sicura, procede lungo le strade statali. Interdette le autostrade, che non permettono a pieno di godere delle bellezze del paesaggio. “La parte più bella del viaggio è sicuramente il viaggio in sé – racconta Brugnoli – vedere le differenze tra un luogo e l'altro, i personaggi che si incontrano i paesaggi. Ora ci fermeremo in Toscana, ma poi subito il viaggio ripartirà verso sud, con destinazione l'Umbria”.

 

“Abbiamo grande riconoscenza verso la Panda – conclude – per la prima volta ci siamo trovati a guidarne una, dopo averla comprata apposta per l'avventura. Volevamo un'auto che fosse un simbolo dell'Italia, un'icona. La Panda è un'auto che va capita e se il viaggio è più lento non c'è problema: così è più bello!”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 12:39
Nello stato di San Paolo in particolare una buona parte degli ospedali avrebbe esaurito le scorte di sedativi per i pazienti intubati che, secondo [...]
Ambiente
17 aprile - 19:34
Gli attivisti di StopCasteller contro la Giunta Fugatti: “Da mesi la Provincia non diffonde immagini e nasconde deliberatamente aggiornamenti [...]
Cronaca
18 aprile - 09:03
Un'operazione che ha coinvolto 12 province e in tutto sono state sequestrate  5.000 compresse, circa 150 fiale (con altrettante siringhe) e un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato