Contenuto sponsorizzato

Gestire uno dei forti austroungarici più imponenti del Trentino? Ora è possibile: per Forte Pozzacchio il Comune cerca chi saprà valorizzarlo

Nel ''pacchetto'' sono inseriti anche le pertinenze esterne, il parco e il relativo punto di ristoro e di biglietteria. La concessione prevede l’apertura garantita del bar e del compendio bellico per sei mesi (da maggio ad ottobre) dal venerdì alla domenica (orario 10 – 18). Ecco i dettagli e le date entro la quale presentare la domanda per gestire una delle strutture più spettacolari dell'arco alpino

Pubblicato il - 28 gennaio 2020 - 17:19

TRAMBILENO. Volete gestire uno dei forti della Grande Guerra più imponenti e spettacolari dell'arco alpino, frutto della più evoluta ingegneria bellica dei primi del '900? Il Comune di Trambileno ha avviato una procedura di manifestazione d’interesse per la gestione per la stagione 2020 dell’area museale di Forte Pozzacchio - Werk Valmorbia. Nel ''pacchetto'' sono inseriti anche le pertinenze esterne, il parco e il relativo punto di ristoro e di biglietteria. La concessione prevede l’apertura garantita del bar e del compendio bellico per sei mesi (da maggio ad ottobre) dal venerdì alla domenica (orario 10 – 18) con la possibilità di aperture straordinarie nel periodo primaverile (per visite didattiche) da concordare con l’amministrazione comunale di Trambileno. Nelle giornate di particolari eventi l’orario potrebbe subire variazioni. La durata della concessione sarà di un anno con possibilità di proroga per un massimo di altri tre.

 

Forte Pozzacchio - Werk Valmorbia è una delle più conosciute e imponenti strutture militari costruite in Trentino dall’esercito austroungarico ed è interamente scavato nella roccia. Un gioiello architettonico capace di stupire i visitatori. Ma oltre all’aspetto monumentale a colpire è anche il grande parco che si presta a numerose attività ludiche e culturali (come si può leggere su www.fortepozzacchio.it). Con tali premesse, Chiara Comper, assessore comunale alla Valorizzazione di Forte Pozzacchio, lancia un appello per la sua gestione: “Si tratta di uno dei forti più suggestivi a livello provinciale, certo non in una posizione favorevole, tuttavia strategica per il tempo e collocato in un contesto ambientale significativo. E tra l’altro è collocato al centro di un parco che si presta a molteplici attività culturali e ricreative. Di qui la ricerca un soggetto il grado di sviluppare il progetto gestionale che valorizzi l'immobile, inserendolo nel circuito culturale e turistico Trentino e non solo. Molto è stato fatto dall'amministrazione fino ad oggi a sostegno dei precedenti gestori di estrazione associazionistica locale e naturalmente anche in futuro non mancherà il sostegno per la valorizzazione del forte, per il suo importante ruolo di volano turistico per il territorio di Trambileno”.

 

Il forte si trova su un promontorio roccioso a sud est del paese di Pozzacchio, a pochi chilometri da Rovereto.  È stato recentemente visitato dal Presidente del Mart Vittorio Sgarbi, rimasto molto colpito dall’architettura e dalla maestosità del manufatto, tanto da volerne conoscerne i segreti anche riferiti alle gallerie di accesso esterno e della cosiddetta torretta, di fatto una terrazza privilegiata sulle montagne circostanti a partire dal Monte Corno (dove gli austriaci arrestarono Cesare Battisti), Pasubio e Monte Zugna. Ad accompagnarlo, tra gli altri, il sindaco Franco Vigagni e il presidente dell’Apt Rovereto e Vallagarina Giulio Prosser.

 

Forte Pozzacchio si snoda su tre piani, due dei quali sono liberamente visitabili e in questi anni hanno ospitato mostra d’arte legate alla rassegna Arte Forte. Vi è poi il piano sotterraneo visitabile esclusivamente con accompagnamento. Una struttura che ha molto colpito il presidente del Mart. La manifestazione d’interesse deve essere comunicata al Comune di Trambileno entro e non oltre le 12 del 6 febbraio 2020 utilizzando l’apposito modulo scaricabile dal sito web del Comune di Trambileno (https://www.comune.trambileno.tn.it/Comune/Comunicazione/Avvisi-e-news/A...) con la fotocopia del documento di identità o di altro documento equipollente.

 

 

La manifestazione può essere inoltrata tramite raccomandata (Comune di Trambileno, frazione Moscheri n.8, 38068 Trambileno, Tn) o con mail all’indirizzo protocollo@comune.trambileno.tn.it o posta@pec.comune.trambileno.tn.it Sull’esterno della busta o nell’oggetto della mail dovrà essere riportata la dicitura: Manifestazione d’interesse “concessione per il servizio gestione Forte Pozzacchio”.

 

Per informazioni contattare il numero telefonico +39.0464.868028 o inviare mail a segreteria@comune.trambileno.tn.it

 

Con l’affidamento della concessione il Comune di Trambileno si propone di erogare un servizio adeguato agli utenti del bar e del Forte nonché di valorizzare l’adiacente struttura militare. Il servizio verrà esercitato nel locale composto da sala, bar, cucina, dispensa, spogliatoi e servizi igienici, con dispensa, spogliatoi e servizi igienici posti a piano terra. Al Concessionario viene altresì assegnato il cortile-parco esterno e il compendio bellico denominato Forte Pozzacchio. Il servizio prevede quindi la somministrazione al pubblico di pasti veloci e bevande (comprese quelle alcooliche); l’attività di biglietteria e centro prenotazioni visite, la pulizia e attività di promozione e comunicazione del sito.

 

Sono a carico del concessionario le opere di ordinaria manutenzione della struttura e degli impianti, nonché le spese di conduzione, conservazione e manutenzione ordinaria di quanto costituisce arredamento e attrezzature, compreso l’onere per l’acquisto delle parti sostitutive e dei materiali di consumo. Rimangono a carico del concessionario le spese legate ai consumi di energia elettrica (forte escluso), acqua e dei rifiuti prodotti dall’utilizzo degli spazi dati in concessione. E quindi l’organizzazione di eventi e iniziative culturali nonché l’organizzazione delle visite guidate in accordo con l’Associazione Il Forte (convenzionata con l’amministrazione comunale di Trambileno) e/o con personale diverso approvato dal Comune.

 

Il concessionario potrà beneficiare di introiti derivanti dall’intera attività commerciale, dall’attività di biglietteria e di un sostegno economico del Comune per quanto attiene l’attività di valorizzazione, promozione e comunicazione di Forte Pozzacchio – Werk Valmorbia. Si stima un valore medio d’affari in riferimento ai primi 5 anni di gestione pari a 35.000 euro.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

27 ottobre - 20:00

Il presidente Conte ha fatto il punto sul suo dpcm e sul nuovo decreto che accompagna le misure restrittive con molte risorse economiche di sostegno per chi è costretto a ridurre o chiudere la propria attività. Gualtieri: ''Abbiamo scelto le modalità più rapide di ristoro. Il contributo a fondo perduto sarà erogato automaticamente alle oltre 300.000 aziende che lo avevano avuto in precedenza e quindi contiamo per metà di novembre di aver fatto tutti i bonifici''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato