Contenuto sponsorizzato

Il misterioso monolite Utah, dopo Egna per la prima volta è stato avvistato in Trentino. Ecco dove

Nei giorni scorsi il monolite era stato avvistato a Egna mentre oggi è stato rinvenuto a Vigolo Vattaro. L'oggetto ha fatto nascere moltissima curiosità ma la paternità sarebbe stata attribuita ad un collettivo di artisti 

Foto realizzata da Elisa
Di G.Fin - 12 dicembre 2020 - 17:04

TRENTO. Era stato scoperto per caso nelle scorse settimane nel deserto dello Utah ma poi era stato rimosso in modo misterioso e nessuno aveva capito da dove fosse arrivato. Parliamo del monolite argentato che negli ultimi giorni fa tanto parlare il popolo dei social e non solo e che sembra aver scatenato una sorta di monolite – mania in tutto il mondo. E' stato visto in Francia, in Germania e in tanti altri Paesi.

 

Anche in zone molto vicine alla nostra basta pensare che un nuovo monolite era stato visto negli scorsi giorni tra i vigneti di Baron Longo, a Egna aggiungendo ancora più mistero sulla vicenda. Ma nelle scorse ore il blocco argentato è apparso anche in Trentino. A segnalarlo a ildolomiti.it è stata una lettrice che si è accorta dell'oggetto proprio davanti alla sua casa estiva a Vigolo Vattaro. Alla richiesta di informazioni ci è stato spiegato che l'avvistamento è stato fatto in via Erbosa a Vigolo in mattinata. 

 

La foto ovviamente può far molto discutere anche  per quanto riguarda l'identità dell'autore di questo oggetto. Non si sa al momento se sia uno scherzo, se sia l'opera di qualche burlone o altro ma come l'avvistamento avvenuto a Egna la discussione è aperta. Non si sa per quanto l'oggetto rimane in un posto e chi lo sposta. 

Provocazioni? Scherzi? Oppure l'opera di un collettivo internazionale di artisti? Al momento nessuno con sicurezza ha capito cosa ci sia dietro a questo oggetto.

 

Nei giorni scorsi, però, l'opera sarebbe stata attribuita ad un collettivo di artisti, “The Most Famous Artists 2020”, che venerdì scorso ha pubblicato una foto del monolite su Instagram datandola e rivendicandone la paternità. Niente alieni o altro, dunque, ma solamente l'opera curiosa di alcuni artisti che ha fatto il giro del mondo. Sul loro profilo ufficiale Instagram, infatti, sono stati pubblicati video e foto inerenti il pezzo di metallo.

Sono state anche messe in vendita delle riproduzioni per 45 mila dollari l'una.

Ovviamente per qualcuno questa spiegazione sull'origine del monolite non convince e quindi il mistero rimane.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
03 agosto - 06:01
La Giunta leghista ha approvato il nuovo modello organizzativo dell’Apss, ma sulla riforma però incombe lo spauracchio dei pensionamenti. Per [...]
Cronaca
02 agosto - 16:45
Sono stati analizzati 421 tamponi tra molecolari e antigenici, trovati 12 positivi. Ci sono 10 persone in ospedale, 1 paziente in terapia [...]
Cronaca
02 agosto - 20:28
Due persone sono state trasportate all'ospedale per accertamenti e approfondimenti. L'incidente è avvenuto sulla strada che collega Andalo e Fai [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato