Contenuto sponsorizzato

L'ex senatore Giorgio Postal riconfermato presidente della Fondazione museo storico del Trentino

Questa la decisione della Giunta provinciale su indicazione dell'assessore Mirko Bisesti. L'amministrazione ha contestualmente nominato i componenti del Collegio dei revisori dei conti, rappresentanti della Provincia per i prossimi quattro esercizi

Pubblicato il - 19 gennaio 2020 - 18:57

TRENTO. L'attuale presidente della Fondazione museo storico del Trentino, l'ex senatore Giorgio Postal, è stato riconfermato nel ruolo.

 

Questa la decisione della Giunta provinciale su indicazione dell'assessore Mirko Bisesti.

 

L'amministrazione ha contestualmente nominato i componenti del Collegio dei revisori dei conti, rappresentanti della Provincia per i prossimi quattro esercizi.

 

Il presidente è Danilo Chemolli, quindi Giorgio Appoloni, designato dalle minoranze del Consiglio provinciale. Davide Pasqualini è stato nominato componente supplente.

 

La Fondazione museo storico ha tra i compiti la realizzazione e l'organizzazione di attività di esposizione permanenti e temporanee di tema storico, oltre alla valorizzazione della storia della città di Trento, del Trentino e dell'area regionale corrispondente al Tirolo storico, attraverso attività di studio, ricerca, formazione e divulgazione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 14:12

Il Governo si è preso l’impegno di erogare i primi aiuti già a novembre: “Abbiamo previsto una serie di indennizzi per coloro che saranno penalizzati dalle nuove norme”. In arrivo nuovi contributi a fondo perduto, cancellata la seconda rata Imu e confermata la cassa integrazione

25 ottobre - 15:43

Dopo i nuovi provvedimenti presi dal Governo le associazioni sindacali fanno sentire le proprie voci. "Bisogna utilizzare le leve dell’Autonomia subito con piena responsabilità. Se il presidente basa le sue decisioni sul consenso elettorale abbiamo già perso tutti"

25 ottobre - 14:47

Sono molte le difficoltà nel rapportarsi con questa nuova modalità didattica. I genitori del gruppo “Disprassia EsistiAmo”: "Abbiamo proposto delle lezioni in presenza per piccolissimi gruppi ma nessuno ci ascolta''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato