Contenuto sponsorizzato

"Natura dalla finestra", una sfida internazionale e amichevole a colpi di foto per osservare flora e fauna senza uscire di casa

Il Museo delle Scienze aderisce all'iniziativa internazionale "City Natura Challenge 2020" (Cnc2020). Quest’anno, vista l'emergenza Coronavirus, la sfida si svolgerà dalle finestre e dai giardini di casa. Dal 24 aprile al 3 maggio si possono inviare immagini e suoni per costruire la mappa globale della biodiversità urbana

Pubblicato il - 22 aprile 2020 - 16:22

TRENTO. In questo tempo in cui per l’emergenza sanitaria del Coronavirus siamo costretti a limitare le nostre uscite, se non per lo stretto necessario, abbiamo avuto modo di osservare e ascoltare la natura che ci circonda con un'attenzione diversa. Una natura più libera che, mentre noi ci siamo giustamente chiusi in casa, ha continuato a crescere e ad esprimersi in tutti i suoi suoni e colori e i cui animali hanno fatto capolino in luoghi dove prima raramente erano avvistati. Proprio su quest'immagine, nasce il progetto "Natura dalla finestra cnc2020".

 

In questi giorni vengono infatti avvistati cigni nei navigli, delfini che nuotano nei porti, uccelli che ripopolano gli alberi delle nostre città, incantandoci con il loro cinguettio. Assieme possiamo contribuire a mappare la biodiversità partecipando ad una competizione amichevole ed internazionale di Citizen science, la City Nature Challenge, che in questa edizione si riadatta al nostro “restare a casa”.

 

Il Muse, che ha fatto della Citizen Science un cardine delle sue attività, è capofila per il Comune di Trento della "City Nature Challenge", l'iniziativa virtuale promossa a livello nazionale da Cluster Italia, Wwf Italia, Wwf Young e il centro di ricerche Cesab, incentrata quest'anno sulla mappatura di tutto ciò che possiamo osservare o ascoltare da balconi, finestre, terrazze e giardini e che forse prima d’ora non avevamo mai notato (insetti, uccelli, piante selvatiche, suoni di versi animali).

 

Come spiegano i promotori: "In questo tempo in cui per l’emergenza sanitaria siamo costretti a rimanere a casa, nasce "Cnc2020". Si tratta di un’evoluzione dell'iniziativa che tradizionalmente si svolge per le strade, nei parchi, in riva ai fiumi, ma che al tempo del Covid-19 e della quarantena in casa ha richiesto un approccio straordinario per continuare ad osservare e classificare la natura che ci circonda".

 

Da qui l'idea, abbracciata anche dal Muse e dalla sua rete di partner territoriali, di sfidarsi dalle finestre e dai giardini delle proprie abitazioni raccogliendo nuovi dati sulla biodiversità urbana di Trento. L'iniziativa, organizzata in stile Bio-Blitz, cerca di mettere in relazione e coinvolgere il maggior numero di "citizen scientist" (studenti, insegnanti, ricercatori amministratori e tutti coloro che saranno interessati a dare il loro contributo alla scienza) con l'intento di registrare sulla piattaforma iNaturalist più osservazioni possibili su flora e fauna selvatica presenti all'interno della propria città. 

 

L'originale competizione si svolge in due momenti:

 

Dal 24 al 27 aprile i cittadini sono invitati ad effettuare le osservazioni e caricare le informazioni sull'app iNaturalist, nella pagina relativa a Trento. Per partecipare è infatti necessario scaricare gratuitamente iNaturalist sul proprio smartphone, procedere con le osservazioni in natura, scattare una fotografia e caricarla sulla piattaforma indicando le coordinate del sito di ritrovamento;

 

dal 28 aprile al 3 maggio si procederà con l'identificazione delle specie trovate grazie anche al supporto scientifico degli esperti del Muse e della Società di Scienze Naturali del Trentino, per poi condividerla con l'intera comunità. Per contattare gli specialisti del museo sarà possibile inviare le proprie osservazioni alla mail info@muse.it o sul Messenger Facebook/Instagram del Muse dal 24 al 27 aprile 2020. Entro il 3 maggio, poi, daranno il loro verdetto scientifico.  

 

 “La Natura non è un posto da visitare ma il sentirsi a casa”. Quale modo più bello per celebrarla se non osservandola per conoscerla meglio?

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 04:01

In queste ore i vertici dell'Ordine dei medici sono scesi in campo per evidenziare preoccupazioni, riportare perplessità e criticità del sistema, ma anche proposte per migliorare la situazione in questa fase delicata della seconda ondata di Covid-19. Un settore attenzionato è quello delle Rsa

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato