Contenuto sponsorizzato

The Telegraph celebra Francesco Volpi, il comandante trentino da record che volò fino a 104 anni.

L'ultimo volo per festeggiare il suo compleanno, e poi la seconda guerra mondiale, le 10 mila ore di volo, gli 85 anni di ininterrotto servizio. Francesco Volpi è stato un simbolo di tenacia e spirito di servizio. Anche uno dei principali quotidiani inglesi ha voluto rendergli onore

Pubblicato il - 06 gennaio 2020 - 11:31

TRENTO. Francesco Volpi se n'è andato lo scorso 19 novembre. Aveva 105 anni e, sulle spalle, portava (letteralmente) il peso della storia. Oggi, a qualche mese dalla sua scomparsa, The Telegraph ne celebra le imprese, rendendo onore (anche al di là della Manica) alla sua storia che, in fondo, coincide con la nostra (QUI ARTICOLO TELEGRAPH).

 

Francesco Volpi è stato un uomo da record: pilota più longevo del mondo con quasi 85 anni di ininterrotto servizio e 10 mila ore di volo dal giorno in cui, nel lontano 1935, ottenne la licenza. L'ultimo volo, sopra la sua amata Trento, Francesco l'ha fatto per festeggiare i suoi 104 anni (QUI ARTICOLO).

 

Volpi pare non sapesse spiegare i motivi della sua longevità. "Non ho fatto nulla per arrivare fino a qui - riporta ancora il Telegraph - ma non ho fatto nemmeno nulla per non arrivarci". Nessuna ricetta magica, quindi. Ma molti ricordano, con affetto, il suo approccio "giovanile" alla vita. Forse, il suo segreto, era proprio questo.

 

Spesso Francesco tornava, con la memoria, agli anni in cui i cieli d'Europa erano solcati da aerei e da bombe. Un'esperienza, quella della guerra, che ha insegnato a Volpi ad affrontare la paura e a contare sulle proprie forze più che aspettare l'aiuto degli altri. "Ho camminato con la morte quando avevo 27 anni - disse -. Da quel momento ho sempre provato a camminare più veloce di lei". 

 

Colonnello durante la seconda guerra mondiale, impegnato sul fronte russo (dove si è guadagnato una medaglia al valor militare), fondatore dell'Aeroclub Trento, promotore della "Scuola Nazionale di volo in montagna" e padre dell'aeroporto G. Caproni di Trento. Nel 2014 ha ricevuto l'Aquila di San Venceslao, la massima onorificenza della provincia e, nello stesso anno (tagliato il traguardo dei 100 anni), ha rinnovato la licenza di volo: da quell'anno, e negli anni successivi, ha sempre festeggiato il proprio compleanno sorvolando la città di Trento. 

 

Volpi ha rappresentato, insomma, un simbolo di tenacia e spirito di servizio. Ora anche uno dei principali quotidiani inglesi ha deciso di rendergli onore.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 gennaio - 11:47

Nell'ultimo bollettino dell'Azienda sanitaria altoatesina, emergono 566 nuovi positivi e 7 decessi. Il bilancio delle vittime in questa seconda fase si attesta così a 537 morti. Crescono i dati dei ricoveri in area medica, dell'indice contagi/tamponi e degli isolamenti domiciliari

21 gennaio - 10:21

Il gelicidio sarebbe all'origine dell'incidente avvenuto attorno alle 6.35 all'imbocco della galleria dei Crozi, lungo la statale 47 della Valsugana. Sono 11 i mezzi coinvolti, tra cui un camion e un furgone, toccatisi dopo essere scivolati sul manto ghiacciato. 3 le persone ferite portate all'ospedale per accertamenti

21 gennaio - 10:48

La sera della sparizione, Benno Neumair si è recato ad Ora da un'amica dove ha trascorso la notte. Le videocamere hanno visto la sua macchina alle 21 a Bolzano e alle 22 nei pressi della galleria che porta a Laives. Per i carabinieri un tempo troppo lungo per percorrere una manciata di chilometri, il che lascia pensare ad una deviazione di strada

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato